Thailandia, salvati i primi quatto ragazzi intrappolati nella grotta

Share

"Hanno raggiunto la camera tre e usciranno a breve dal complesso di grotte" ha detto il portavoce del ministero della Difesa del Paese, il generale Kongcheep Tantrawanit. Elicotteri e 13 ambulanze sono pronti a soccorrere i giovani calciatori.

Le operazioni per salvare i giovani calciatori sono partite in nottata. Il condotto è complicato da attraversare anche per sub esperti. Secondo le prime stime ci vorranno 11 ore a testa. 'Nick' è il suo nomignolo; si unì al gruppo solo per trascorrere del tempo con l'amico nell'allenamento del 23 giugno, quando poi si infilarono nella grotta. Un intero piano dell'ospedale Prachanukroh di Chiang Rai è stato riservato per il gruppo. L'area è stata interdetta ai media. Lo ha spiegato il comandante dei Seal della marina thailandese coinvolta nelle operazioni di salvataggio, Arpakom Yookongdaew. Sono stati vani i tentativi di rianimarlo. "Stasera, potremo tutti dormire bene". Di questi 50 sono stranieri, un fatto questo che ha reso ancora più complicata l'evacuazione dal momento che i ragazzi non parlano in inglese e loro non parlano thai.

L'ANNUNCIO DEL VIA ALLE OPERAZIONI - "Oggi è il giorno. I ragazzi sono pronti ad affrontare qualsiasi sfida" ha detto il capo dei soccorsi Narongsak Osottanakorn ai giornalisti. Il recupero ha avuto inizio alle 10 locali, le 5 in Italia.

C'è molta apprensione per un'operazione di salvataggio che è molto complessa e particolarmente sfavorevole a causa della scarsa quantità di ossigeno presente nella cava, oltre che per le piogge che potrebbero tornare ad aumentare il livello dell'acqua. "Altrimenti perderemo l'opportunità". Da alcuni giorni si stava studiando il modo e i tempi di intervento.

Ansia per i ragazzi, trovato cunicolo per la grotta. Morto un soccorritore
I sub hanno portato nella grotta in queste ore due tonnellate di attrezzatura per imbragare e far respirare sott'acqua i ragazzi. Di seguito foto e video delle condizioni particolarmente sfavorevoli in cui devono operare i soccorritori .

All'interno e in viaggio verso la superficie restano adesso altri sei ragazzi e il loro allenatore. I ragazzi verranno fatti uscire uno a uno.

Grotta Thailandia, operazioni di recupero e ultime notizie: ancora 8 ragazzi e l'allenatore intrappolati, salvi i primi 4 baby calciatori.

Immesso ossigeno per i ragazzi La possibile carenza di ossigeno era già un timore ieri, ed è causata dall'alto numero di soccorritori che si alternano nei cunicoli semi-sommersi per arrivare ai ragazzi. Il coach era stato segnalato come il più debole anche perché aveva rinunciato alla sua parte di cibo per lasciarla ai ragazzi.

Share