Maltempo in Giappone, 100 morti per l'alluvione

Share

Il bilancio delle vittime delle piogge torrenziali che hanno colpito il Giappone continua ad aggravarsi.

Il segretario del consiglio dei ministri, Yoshihide Suga, in conferenza stampa ha dichiarato che la maggior parte delle vittime e dei dispersi si registra a Hiroshima, una delle aree maggiormente colpite.

Giappone, giustiziati sette responsabili dell'attentato al sarin del 1995
I fumi fuoriuscirono dalle borse e la tossina colpì le sue vittime in pochi secondi, causando soffocamento e vomito. La prima esecuzione di venerdì è stata quella del leader del gruppo, e della setta, Shoko Asahara .

Cinquemila uomini delle Forze di autodifesa, polizia e vigili del fuoco hanno preso parte alle operazioni di ricerca delle persone rimaste bloccate a causa delle frane e delle inondazioni, dopo i danni riportati a oltre 500 abitazioni. Secondo il Japan Times, sono stati emessi ordini di evacuazione per quasi 6 milioni di persone in 19 prefetture, mentre in 30mila si trovano nei centri di soccorso. Nel distretto di Mabicho circa 1.200 ettari di terreno risultavano sommersi dall'acqua, con 4.600 case completamente inondate. Per il ministero delle Infrastrutture, 17 operatori ferroviari hanno sospeso i servizi, e si stima che il processo per ripristinare i collegamenti di trasporto potrebbe durare mesi.

Le piogge torrenziali che hanno devastato negli ultimi giorni la regione del Kansai e del Kyushu, nel Giappone centro occidentale, hanno costretto diverse aziende del settore auto a sospendere le produzione a causa delle difficoltà nel reperire i pezzi di ricambio. Decisione analoga presa dalla Mazda, almeno fino a martedì, negli stabilimenti delle prefetture di Hiroshima e Yamaguchi. I costruttori auto tengono in considerazione le problematiche per i dipendenti nel raggiungere il posto di lavoro, in seguito alle alluvioni che hanno interrotto numerose arterie stradali e ferroviarie.

Share