F1, Gp Gran Bretagna: a Silverstone vince Vettel, secondo Hamilton

Share

Che cocktail! Una pista vera, difficile, storica eppur modernissima, dove uomini e macchine si possono affrontare appieno alle massime velocità. E pensando a Schumacher? Il finlandese della Ferrari è stato molto combattivo in bagarre e concreto sul piano del passo gara. La classifica piloti vede ora la rossa di Vettel in prima posizione con 171 punti, otto punti in piu' di Hamilton.

Ecco, partiamo da Lewis, il magnifico autore di una gara nella gara, dopo che ha rimontato posizioni su posizioni fino alla seconda piazza finale, quell'atteggiamento da divo con il quale ha negato per ben due volte la stretta di mano ad Iceman, un pilota corretto da sempre, non è piaciuto a nessuno: è antisportivo, ma la stizza di essere beffati in casa può giocare brutti scherzi. Lo stesso Lewis che si ferma qualche giro dopo rientrando sesto alle spalle delle Red Bull e Raikkonen con qualche speranza di podio.

In un post su Instagram, successivamente rimosso, scrive: "Se piangi come una ragazza quando perdi, datti al balletto".

Ultrà tenta di aggredire Ciro Immobile in spiaggia
Una giornata al mare che ha rischiato di finire male per Ciro Immobile e alcuni suoi amici a Francavilla al Mare , in provincia di Chieti.

In seguito, sono arrivate le affermazioni di Lauda, sempre a favore della Mercedes, e quelle di Hamilton che, all'atteggiamento poco sportivo nei confronti di Kimi, ha aggiunto parole pesanti: "il problema della mia gara non è stata la partenza, ma la Ferrari di Raikkonen che mi ha colpito in Curva 3".

Silverstone non ha vinto Hamilton, e questa è già di per sé una notizia, considerando che il campione del mondo ha infilato sul circuito di casa 4 vittorie negli ultimi quattro anni. Ci risentiamo qui su PU24 il prossimo 22 luglio, con "Willkommen in Deutschland" per il gran premio di Hockenheim. Ma avendolo fatto allargare nel sorpasso in curva 16, il francese viene penalizzato di 5 secondi e così scande da 10° a 13°. Tutto con il torcicollo che lha tormentato per lintera gara: “Ladrenalina mi ha guarito. Ad ogni modo, la strategia in tema di pneumatici è stata fantastica e alla fine abbiamo ottenuto una vittoria magnifica, un successo di squadra.

E' una molla al via, ma finisce per pagare questa improvvisa irrequietezza adolescenziale con l'errore (ammesso). Anche la partenza è stata importante ed è andata benissimo. Gara ottima, la sua, mentre davanti Vettel tentava di imporre il proprio ritmo su un ottimo Bottas, passato poi in testa dopo due periodi di safety car in pista (prima per l'uscita di Eriksson, poi per il contatto Grosjean-Sainz, poco dopo).

Share