Amazon assume, 1700 posti in Italia

Share

Amazon creerà 1.700 posti di lavoro a tempo indeterminato in Italia entro la fine dell'anno, superando i 5.200 dipendenti, dai 3.500 di fine 2017. Le nuove assunzioni riguarderanno diversi ambiti lavorativi: dagli ingegneri e sviluppatori di software agli operatori di magazzino.

In totale, da quando è sbarcata nel nostro paese (era il 2010) a oggi Amazon ha speso oltre 1,6 miliardi di euro nelle sue attività in Italia.

I ruoli sono distribuiti su diverse aree geografiche: buona parte è concentrata nei nuovi centri di distribuzione aperti a Vercelli e Passo Corese (RI), ma sono previste posizioni anche a Castel San Giovanni (PC), nel Customer Service di Cagliari, nel Centro di Sviluppo di Torino e nella nuova sede direzionale a Milano. "Nel 2018 1.700 nuovi dipendenti rafforzeranno i nostri team italiani per assicurare ai nostri clienti consegne più veloci, una selezione più ampia e maggiore convenienza".

Elvis Costello annulla il tour: "Mi sono operato di cancro"
Il suo acclamato album d'esordio My Aim Is True è stato registrato nel 1976. "Credetemi, è meglio che giocare alla roulette". Costello ha iniziato negli anni Settanta come esponente della scena pub-rock londinese e ha scritto veri e propri capolavori.

Quest'anno poi, il colosso dell'ecommerce è salito al quarto posto nella classifica dei datori di lavoro più attrattivi, realizzata da Universum in base alle risposte di oltre 38mila studenti di università italiane.

In particolare, il nuovo centro direzionale di Milano ospiterà più di 600 dipendenti a tempo indeterminato entro la fine dell'anno.

Qualche dettaglio in più: Amazon continua ad assumere per il suo Centro di Sviluppo a Torino focalizzato sulla ricerca sul riconoscimento vocale e la comprensione del linguaggio naturale che supporterà la tecnologia già utilizzata per l'assistente vocale Alexa per servizi e prodotti come Amazon Echo, Echo Dot, Amazon Fire TV e i tablet Amazon Fire.

Share