Russia 2018: apre Spagna-Russia, in serata Croazia-Danimarca. Le probabili formazioni

Share

Un campionato del mondo dunque sempre più senza big se consideriamo che Italia e Olanda non si sono nemmeno qualificate, ma sempre molto emozionante; anche se nella seconda giornata dedicata ai quarti di finale sono andate in scena partite non proprio belle. Nei quarti ora ci sarà Russia-Croazia.

Il match, che alla vigilia sembrava dovesse chiudersi in goleada in favore della compagine balcanica, è terminato 1-1 dopo i tempi regolamentari in virtù dei sigilli nelle prime battute di gioco di Jorgensen (1') e Mandzukic (4'). Meriti alla Russia ma demeriti, e tanti, alla Spagna: 80% di possesso palla, più di mille passaggi, un solo gol e pochi tiri in porta.

AGCOM impone rimborsi agli operatori entro il 31 dicembre
E' stato l'ultimo escamotage ideato dagli operatori per svuotare le tasche dei clienti e prevedeva la fatturazione non per ogni mese solare, ma ogni quattro settimane.

Di seguito la data, il programma dettagliato e l'orario d'inizio di Russia-Croazia, quarto di finale dei Mondiali 2018 di calcio. Ai rigori però è decisivo Akinfeev che dice no a Koke e Aspas, scatenando la festa. In apertura di gara botta e risposta con Mandzukic che replica al gol lampo di Jorgensen. Poi tanto tatticismo con la Danimarca sulle sue un po' come la Russia. Sembrerebbe rigore ed espulsione, invece, le nuove cervellotiche regole calcistiche pare non prevedano in certi casi il cartellino rosso per "fallo da ultimo uomo che impedisce una chiara occasione da rete". Mah.

L'eroe di Croazia-Danimarca Danijel Subasic, intervistato a fine partita dopo aver parato tre rigori, ha parlato così: "Vi prego, fatemi riprendere". Nonostante la fatica fatta contro i danesi, i croati hanno infatti dimostrato qualità e solidità, mandando un chiaro messaggio alle altre contendenti.

Share