Salvini risponde a Rolling Stone: "Milionari radical chic, aprano le loro ville"

Share

Ecco la spiegazione di Mentana affidata a Facebook. "Non credo agli appelli o alle prese di posizione perentorie e che servono solo a scopi identitari, o a volte peggio mirano a un po' di pubblicità gratuita". "Mai però la scelta di una persona liberamente eletta come bersaglio, come uomo nero", è l'argomentazione di Mentana. "Qualcuno di questi cantanti, di questi attori e di questi scrittori - ha aggiunto - mi piace e continuerò a sentire le loro canzoni, a vedere i loro film, a leggere i loro libri. So però che il suo direttore mi aveva chiesto l'adesione, e la risposta è stata chiara: No", ha scritto il giornalista. Su questo Mentana è una tomba, ma la figuraccia è servita. "Non vogliamo che il nostro Paese debba trovare un nemico per sentirsi forte e unito". Inizia così l'editoriale firmato da Massimo Coppola, direttore della rivista, che aggiunge: "Ci troviamo costretti a battaglie di retroguardia, su temi che consideravamo ormai patrimonio condiviso e indiscutibile. Governi affrontando le emergenze vere: le mafie, la corruzione, cercando di fare meglio di quanto non sia stato fatto prima" si legge. "I sedicenti 'nuovì sono in realtà antichi e pericolosi, cinicamente pronti a sfruttare paure ancestrali e spinte irrazionali".

"Dobbiamo opporci a chi ci porta indietro, a chi ci costringe a diventare conservatori".

Siena, polemiche su Salvini che "ruba" la scena al Palio
E' possibile vedere il Palio di Siena in streaming sul sito ufficiale della Rai , e sull'app disponibile per smart tv, tablet e smartphone.

La lista dei personaggi che si uniscono alla rivista è lunga: Daria Bignardi, Vasco Brondi, Caparezza, Ennio Capasa, Pierpaolo Capovilla, Chef Rubio, Max Collini, Carolina Crescentini, Marco D'Amore, Costantino della Gherardesca, Erri de Luca, Diodato, Elisa, Ernia, la casa di produzione Fandango di Domenico Procacci, Fabio Fazio, Anna Foglietta, Marcello Fonte, Gazzelle, Gemitaiz, Gipi, Linus, Lo Stato Sociale, Makkok, Fiorella Mannoia, Vinicio Marchioni, Emma Marrone, Ermal Meta, Francesca Michielin, Motta, Gabriele Muccino, Negramaro, Andrea Occhipinti, Roy Paci, Mauro Pagani, Tommaso Paradiso, Valentina Petrini, Alessandro Robecchi, Lele Sacchi, Selton, Barbara Serra, Michele Serra, Shablo, Subsonica, Tedua, Tre Allegri Ragazzi Morti, Sandro Veronesi, Daniele Vicari, Zerocalcare.

Salvini ha risposto alla rivista e agli artisti, accusandoli di essere multimilionari radical chic e invitandoli, se vogliono, ad "aprire le loro mega-ville per accogliere" i migranti.

Share