Belen e Nina Moric si baciano in tribunale, al processo per diffamazione

Share

"Sono state fatte ipotesi accusatorie pesanti - spiega l'avvocato della showgirl Andrea Righi -, se la Moric non avesse calcato la mano parlando di molestie sessuali ai danni di suo figlio, forse non saremmo neanche qui".

In aula Belen, sentita come parte civile nel processo a carico della Moric, ha dichiarato: "Mi ha accusato di avere molestato suo figlio: un'accusa gravissima dalla quale ho sentito il dovere di difendermi in quanto mamma".

Russia 2018, Maradona: "Allenerei gratis la nazionale argentina"
Il più grande calciatore della storia dell'Argentina e per molti di tutti i tempi, al mondo. Resta il fatto che il ct Sampaoli ha un contratto con l'AFA che scadrà fino al 2021.

"È stato un comportamento incivile - ha continuato Belen - Moric è un personaggio famoso come lo sono io e queste accuse hanno avuto una grande risonanza. Darò in beneficenza i soldi di un eventuale risarcimento". Nina definì la Rodriguez "viado" e la accusò di "giurare nuda per casa" di fronte a Carlos, il figlio avuto dalla Moric con Fabrizio Corona. Arrivate in Tribunale, le due ex di Corona - entrambe elegantissime, con vestito corto scuro e tacchi alti - si sono salutate con un bacio. "Mi fermavano le mamme al parco quando ero con mio figlio, chiedendomi spiegazioni".

Belen Rodriguez intende portare avanti la battaglia processuale che la vede contrapposta a Nina Moric per le offese ricevute dalla modella croata durante un'intervista del 2015. Infine, la Moric ha precisato che con il termine "viado" voleva riferirsi esclusivamente "al suo aspetto fisico e al suo abuso di chirurgia estetica". E ancora: "Questo episodio è accaduto tre anni fa in un momento molto difficile della mia vita". Per tutta l'estate, i rumors sulla showgirl argentina e il pilota sicuramente non si fermeranno soprattutto dopo l'intervista rilasciata da Belen al settimanale Oggi in cui ha ammesso per la prima volta il periodo delicato che sta affrontando con il compagno. L'11 settembre si torna in aula.

Share