12 ragazzi dispersi in una grotta, trovati vivi dopo 10 giorni

Share

Sono stati ritrovati "salvi" i dodici studenti e il loro allenatore di calcio rimasti bloccati da 9 giorni all'interno di una grotta allagata in Thailandia.

I ragazzi, di età compresa tra gli 11 e i 16 anni, e il loro allenatore 25enne si erano avventurati nella grotta di Tham Luang al termine di un allenamento di calcio. Vicino alla grotta ci sono i genitori, accolti in una stanza protetta, che finalmente hanno mostrato qualche sorriso e lacrime di gioia: a tutti loro il governatore ha garantito nelle prossime settimane il massimo sostegno psicologico. Possano la dea Nang Non, gli angeli e tutti gli esseri sacri, salvare le loro vite - continua la preghiera riferendosi alla dea della montagna dove si trova la grotta - queste persone sono miei amici. Un nuovo tentativo di stabilire un collegamento telefonico è tuttora in corso, ed è considerato una priorità per fornire sostegno psicologico ai giovani calciatori. La conferenza stampa in cui è stato dato l'annuncio è stata scarna di dettagli sulle condizioni del gruppo, che finora è stato raggiunto solo da alcuni sommozzatori dopo due giorni di estenuante esplorazione di una grotta in cui molti punti erano resi impraticabili dall'acqua e dal fango, previsto l'arrivo di medici addestrati per le immersioni.

"Condizioni stabili" - I 12 ragazzi sono nel complesso in condizioni di salute stabili e nessuno è in condizioni critiche. "Mangiare, mangiare. Abbiamo fame", hanno detto per prima cosa ai soccorritori. Un altro dei ragazzini ha poi chiesto ai loro salvatori da quale Paese venissero.

Cristiano Ronaldo alla Juventus? Arriva la conferma dalla Spagna
Una news che trova ampio risalto sulle prime pagine della stampa iberica, da As fino a Marca . La sfida - conclude 'Marca' - sarebbe vincere la sua sesta Champions con tre club diversi.

A ritrovarli, due speleologi britannici. Subito sono seguite domande su quando sarebbero tratti in salvo.

La speranza era aumentata nelle ultime ore. Tanto che le operazioni di soccorso sono state mandate in diretta televisiva e dovunque in Thailandia si pregava per loro. Se le loro condizioni fisiche lo permetteranno, i soccorritori proveranno a estrarli già nella serata di oggi, 3 luglio.

Share