Merkel, senza accordo a 28 avanti con volenterosi

Share

La cancelliera tedesca Angela Merkel ha ottenuto l'appoggio di 14 Paesi per accelerare il rimpatrio di migranti che tentano di entrare in Germania.

"L'Europa deve affrontare molte sfide ma quella legata alla questione migratoria potrebbe decidere i destini dell'Unione Europea" ha dichiarato Merkel intervenendo al Bundestag dove ha fatto appello a delle soluzioni "multilaterali e non unilaterali" da parte dei Paesi membri.

"Chi chiede asilo non può scegliersi il Paese in cui chiederlo", perciò "fino a quando su tutto questo non ci sarà un consenso a 28 andremo avanti con una coalizione dei volenterosi". "O la gestiamo o nessuno crederà più al nostro sistema di valori".

Accoltellato Niccolò Bettarini, parla Simona Ventura: "La chiamata che nessuna mamma vorrebbe"
Infatti, un maggiore della Guardia di Finanza che si trovava alla discoteca aveva avuto un diverbio con un gruppo di ragazzi. Stando alle prime informazioni, è stato raggiunto da svariate coltellate alla parte alta del corpo.

La cancelliera tedesca Angela Merkel alla Camera bassa oggi, a Berlino. E qui mancano i soldi. Il governo mostra i muscoli, dunque, e per ridimensionare l'allarme-populismo più volte lanciato da diversi leader europei, Macron in testa, precisa subito che "l'Italia farà la sua parte" e che l'esecutivo gialloverde, nonostante le differenze emerse in più occasioni nella sua compagine, questa volta arriva a Bruxelles compatto e pronto a parlare "con una voce sola, ferma e risoluta".

L'obiettivo di fondo dell'Italia è quello di aggirare il regolamento di Dublino, definito da Conte inadeguato, visto che è ormai chiaro, come hanno sottolineato fonti europee, che da questo vertice non usciranno novità su una sua riforma. Anche Matteo Salvini ha ribadito: "Abbiamo finalmente una proposta italiana". Ieri il governo tedesco aveva annunciato il raggiungimento di un accordo con Spagna e Grecia per il ritorno dei migranti che avevano precedentemente presentato la richiesta di asilo in quei Paesi.

Nel pomeriggio comincia a Bruxelles la due giorni tra capi di stato e di governo europei.

Share