F1, Gp Austria: Bottas davanti a tutti, vittoria a 2,05

Share

"Spesso non si riesce a guardare dietro e io non l'ho visto" aveva dichiarato Sebastian Vettel appena sceso dalla macchina. Festeggiato da una mostruosa tribuna arancione, con migliaia di tifosi arrivati dall'Olanda. Buone notizie per Vettel torna in testa al Mondiale piloti dopo i zero punti di oggi di Hamilton. Ferrari di nuovo avanti anche nel Mondiale costruttori davanti alle Mercedes. Il ritiro del finlandese aziona la VSC con entrambi i piloti Red Bull e Ferrari che ne approfittano fermandosi ai box (al sedicesimo giro) per montare gomma gialla mentre Hamilton resta fuori. A quel punto il campione del mondo sa che la sosta per il cambio gomme gli costerebbe come minimo 4 posizioni.

La gara è proseguita senza particolari emozioni fino alla 39^ tornata quando Räikkönen ha superato Ricciardo e al giro successivo, Vettel con un'azione magistrale ha sopravanzato Hamilton. E Verstappen è in testa, con Ricciardo secondo, Raikkonen terzo. "Le Mercedes sono veloci ma domani avremo le nostre possibilità, siamo in gara". Con Kimi che, sentito lelogio di Arrivabene, sta recuperando qualche punto nel carnet di credenziali per un altra stagione in Ferrari. Hamilton invece si lamenta, perché le sue soft degradano.

Al 52° l'inglese della Mercedes cambia ancora le gomme, perde una posizione, rientrando 5°. L'australiano, nel giorno del suo 29° compleanno, saluta e si ritira. Il tedesco dopo un avvio difficile nel quale era rimasto inchiodato al sesto posto ha saputo impostare la sua andatura, portando a Lewis Hamilton un sorpasso in pista al 39esimo giro, preparato con un attacco all'esterno che è stato accolto dal pubblico con un boato.

Apple e Samsung, patto dopo una guerra di 7 anni
Si conclude con un patteggiamento "la guerra dei brevetti " tra Apple e Samsung . Di sicuro non è un problema di soldi per Apple .

Verstappen vince il GP d'Austria di Formula 1, terza vittoria in carriera per lui. Vincere davanti a questi fans è incredibile.

Non arriva in fondo nemmeno Daniel Ricciardo, ma ce la fanno, da valletti dell'olandese, le due Ferrari, con Raikkonen secondo e Vettel terzo. Oltre alle due rosse, ci sono le due Haas di Grosjean e Magnussen in quarta e quinta posizione, miglior piazzamento della squadra americo-parmigiana, e poi le due Sauber di Ericsonn e Leclerc.

Share