Barcone naufraga al largo della Libia. Muoiono tre bambini

Share

Nuovo naufragio al largo delle coste libiche. Altre 41 persone, sempre stando a quanto riferisce l'agenzia Onu sul suo profilo Twitter, sono state tratte in salvo dalla guardia costiera a largo di Zwara.

Come tutti gli altri, i migranti sono stati avviati verso uno dei 20 centri di detenzione in cui, sommando l'ultimo dato ufficiale risalente a un mese fa (circa 7.000 persone) e gli almeno tremila delle ultime due settimane, si supera abbondantemente la soglia dei diecimila.

Merkel in bilico. Il ministro Seehofer: via se non cambia sui migranti
Berlino - I cristiano-sociali bavaresi alzano il tono e continuano a mettere sotto pressione la cancelliera Angela Merkel . Con la bocciatura di Seehofer la coalizione sembra più a rischio.

Nel Mediterraneo i soccorsi delle Ong sono in pratica fermi (complice anche la chiusura dei porti di Italia e Malta).

Il portavoce della Marina libica ha confermato che c'è stato un naufragio "sicuramente" con annegamenti al largo delle coste libiche: "Ci sono varie imbarcazioni e una era in condizioni critiche". L'Unhcr - l'Alto commissariato dell'Onu per i rifugiati - denuncia che 63 persone risultano disperse dopo che il barcone a bordo di cui viaggiavano si è capovolto. A bordo del gommone c'erano circa 120 migranti, 16 persone sono state salvate e portate a terra ad Al-Hmidiya, a est della capitale Tripoli.

Share