Accoltellato fuori dalla discoteca il figlio di Simona Ventura

Share

Su cosa sia successo, da questo punto in avanti, stanno lavorando i poliziotti della questura, ma pare sia intervenuto per aiutare un amico aggredito. Con un messaggio, scritto in nero su sfondo bianco, per rassicurare tutti i suoi follower ma anche la famiglia: "volevo rassicurare tutti - ha scritto Simona - mio figlio Niccolò non è in pericolo di vita". "Fuori, uno dei ragazzi ha estratto un punteruolo per minacciare il militare. Ad avere la peggio, però, è stato il figlio di Simona Ventura che non c'entrava nulla", spiegano i colleghi della cronaca di Milano CorSera. Secondo quanto riferito, il giovane, ricoverato all'ospedale Niguarda, non è in pericolo di vita. Sono in corso le indagini da parte degli inquirenti che stanno visionando le immagini delle telecamere di sorveglianza poste fuori dal locale ai fini di ricostruire le dinamiche dell'accaduto. Quando, però, alla chiusura ha notato una lite in strada ha mandato la sua security a controllare. I soccorsi sono subito stati allertati. Quella che doveva essere una normale serata a ballare con gli amici si è trasformata in un dramma sfiorato. Niccolò Bettarini, come riportato dal Giornale, è stato già sottoposto ad un intervento chirurgico ed è tenuto ora sotto controllo. Si tratta di Niccolò Bettarini, figlio di Simona Ventura e l'ex terzino Stefano Bettarini. Uno di loro ha raccontato che gli aggressori che hanno colpito Niccolò "erano degli animali".

Sul posto è intervenuta la polizia, che sta indagando per ricostruire il fatto, oltre ai sanitari del 118 con un'ambulanza e un'automedica. I due si sono recati velocemente all'ospedale per vedere le condizioni del proprio figlio, le quali non sarebbero gravi.

Hamilton imprendibile nelle libere in Austria, Vettel è 3°
Le prove libere riprenderanno alle 15, con la disputa della seconda sessione. Circuito velocissimo, molto areodinamico e con poche curve lente.

La zona molto frequentata e tra le più trendy del capoluogo lombardo, spesso purtroppo teatro di liti e situazioni al limite dovute alle ore piccole passate dai giovanili sotto i fumi di alcol e stupefacenti.

Share