MONDIALI - Francia-Argentina, formazioni ufficiali: altra doccia fredda per Dybala e Higuain

Share

Pareggio sudamericano a fine primo tempo con un euro-gol di Di Maria (41').

SECONDO TEMPO: Sampaoli lascia negli spogliatoi Rojo, l'eroe contro la Nigeria, già ammonito e inserisce Fazio, all'esordio in un mondiale. Nella 'Albiceleste' escluso dai titolari il bomber Higuain, che si accomoderà in panchina con Dybala suo compagno nella Juventus. L'Argentina appare ormai in balia della Francia e, 5' più tardi, ancora l'attaccante del Paris Saint-Germain penetra facilmente in area e punisce il malcapitato Armani per la doppietta personale. Il baricentro alto della 'Seleccion' libera praterie per la Francia che scioglie così le briglie a Mbappé: il 'golden boy' del Psg prima (9') costringe Mascherano (ammonito nell'occasione) a un fallo dal limite che porta il mancino Griezmann a colpire la traversa su punizione, poi due minuti dopo si fa 60 metri palla al piede lasciando sul posto lo stesso 'Jefecito' per venire però steso da Rojo.

Calcio: sequestrato un mln a Zamparini, indagato anche presidente
Tra gli indagati c'è il proprietario della squadra Maurizio Zamparini , c'è il figlio, la segretaria e altri cinque professionisti legati all'imprenditore.

Nessuna sorpresa nel 4-2-3-1 di Deschamps, dove Pogba fa la diga con Kanté davanti alla difesa e Griezmann viene lasciato libero di agire dietro al centravanti Giroud con Matuidi e Mbappé a fargli da scudieri ai lati. Ma lo abbiamo studiato e ci siamo preparati bene per affrontarlo.

SI SCATENA MBAPPÉ - È solo il preludio del pari che arriva due minuti dopo con una magia dell'uomo che non ti aspetti: è infatti Pavard a raccogliere una palla vagante al limite dell'area per spedira all'incrocio con una fantastica volée di esterno destro. Ristabilita la parità, la Francia si riporta all'attacco e al 64' Mbappé sfrutta un rimpallo in area di rigore e col sinistro fulmina un Armani non impeccabile. Come dire che per 'don Andrè' Iniesta e compagni la strada verso la finale di Mosca sembra in discesa, anche se nei quarti potrebbe trovare una rivale molto insidiosa come la Croazia.

Share