Apple e Samsung, patto dopo una guerra di 7 anni

Share

Le due società hanno infatti trovato un accordo in tribunale, di cui non sono stati diffusi i dettagli, dopo sette anni di scontri iniziati quando l'azienda di Cupertino ha accusato il colosso sudcoreano di aver copiato il design dell'iPhone. Nel 2016 la Corte diede ragione all'azienda coreana senza però entrare nel merito dei brevetti e delegando la decisione a un tribunale, che è arrivata a maggio scorso. Dopo che Samsung aveva poi accettato di pagare alcuni danni, il caso è finito alla Corte Suprema che lo ha rispedito al giudice distrettuale con l'ordine di rivedere la cifra da pagare, a quel punto scesa a 399 milioni di dollari.

Un interessante capovolgimento di fronte, dopo che soltanto poche settimane fa l'ultimo verdetto aveva nuovamente riacceso gli animi: Samsung avrebbe dovuto pagare 539 milioni di dollari ad Apple per aver violato alcuni brevetti riguardanti il design dei suoi prodotti e alcune utilità. "Apple ha avviato la rivoluzione degli smartphone con l'iPhone ed è un fatto che Samsung abbia palesemente copiato".

Calciomercato Roma, l'Inter vuole anche Florenzi
Il rinnovo dell'esterno giallorosso si allontana e su di lui piombano i nerazzurri: pronto un quinquennale a 4 milioni netti a stagione.

Si conclude con un patteggiamento "la guerra dei brevetti" tra Apple e Samsung. Di sicuro non è un problema di soldi per Apple.

Share