Eurogruppo: "La Grecia è uscita dalla crisi"

Share

Secondo quanto si apprende, l'EurogruppoLink esterno ha deciso che l'ultima tranche di prestiti sarà di 15 miliardi di euro. Ad annunciare la svolta del paese greco è lo stesso Commissario per gli Affari monetari, Pierre Moscovici: "Un momento storico: anni di sforzi e sacrifici che si concludono e un nuovo capitolo che si apre".

Dopo otto anni finisce in Grecia l'era del commissariamento della troika Bce-Ue-Fmi: al termine di un lunghissimo negoziato l'Eurogruppo ha promosso Atene, [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui, - Ladyblitz clicca qui -Cronaca Oggi, App on Google Play] sancendo così il ritorno alla sua sovranità finanziaria. Ed è stata questa la causa prima della crisi.

DALLA PAURA ALLA RIPRESA- Una crisi, lunga e spaventosa, quella che ha investito e cambiato la storia più recente della Grecia, iniziata nel lontano 2011.Dalla grande paura, dunque, alla parziale ripresa. "E' fondamentale che la Grecia si mantenga sul percorso delle riforme e di una politica di bilancio solida".

PANTERA, HELLYEAH: morto il batterista Vinnie Paul
Tra le band che lo ispirarono c'erano, come aveva dichiarato lui stesso, Led Zeppelin, Black Sabbath, Kiss e i Van Halen . Vinnie Paul era il membro degli Hellyeah e storico batterista, nonché co fondatore, della band metal dei Pantera .

Infatti, la crescita del Pil greco ha ormai raggiunto l'1,4% nel 2017 e dovrebbe accelerare ulteriormente quest'anno, mostrando una espansione dell'1,9%, mentre il prossimo anno è visto al +2,3%. Inoltre è stato anche alleggerito il debito greco, prolungando le scandenze di tutti i titoli di Stato greci di 10 anni.

L'accordo all'Eurogruppo è stato raggiunto nella notte: per l'uscita dalla Grecia dal suo terzo piano di salvataggio è stata trovata l'intesa.

Il quadro era già emerso nelle recenti visite ad Atene del presidente del Meccanismo europeo di stabilità (Esm), Klaus Regling, e del vice presidente della Commissione Valdis Dombrovskis: rinviare di qualche decennio alcune scadenze, acquistare i costosi debiti contratti con il Fondo monetario internazionale (Fmi), restituire alla Grecia una parte dei miliardi dei profitti fatti dalle banche europee con i bond greci, estendere l'attuale periodo "di grazia" (cioè senza interessi) oltre il 2020.

Share