Reddito di cittadinanza, Di Maio: "In cambio otto ore di lavoro gratis"

Share

"La prossima è la settimana buona per abolire i vitalizi dei parlamentari".

Insomma, le politiche attive del lavoro si accompagnerebbero anche a un sostegno di reddito, anche se non è ancora chiaro per quanto tempo si potrebbe usufruire questo sussidio. "Ma mentre ti formi e lo Stato investe su di te, ti do un reddito e in cambio dai al tuo sindaco ogni settimana otto ore lavorative gratuite di pubblica utilità". "Alle famiglie che versano in queste condizioni, ai padri e alle madri che non sanno come portare un piatto in tavola va data una risposta subito", spiega il ministro del Lavoro e dello Sviluppo.

Scoppia un altro caso con le navi delle ong. Toninelli: "Le sequestreremo"
Ma l'Olanda ha precisato che "le navi Seefuchs e Lifeline appartengono a Ong tedesche e non sono registrate in Olanda. Operazione di sua stretta competenza, trattandosi di eventi accaduti in mare libico ".

Tria ha comunque spiegato che si tratta comunque di un provvedimento "importante" per accelerare la modernizzazione dell'economia italiana, e serve a dare stabilità sociale. Il vicepremier e ministro del Lavoro Luigi Di Maio torna all'attacco e chiede al Tesoro di studiare come introdurre al più presto la bandiera elettorale del M5S, il reddito di cittadinanza. I percettori del reddito di cittadinanza sono obbligati a frequentare 2 ore al giorno di corsi di formazione e a impiegare 8 ore settimanali a disposizione dei comuni di residenza. "Questo tema deve avere la priorità assoluta", conclude Di Maio. "Ora ti è richiesto un percorso per riqualificarti e essere reinserito in nuovi settori". Per Di Maio, la "vera grande questione e' la riconversione di chi oggi ha bisogno di essere riqualificato". "Per il 2018, essenzialmente - ha continuato - i giochi ormai sono quasi fatti, quindi ci muoveremo soprattutto, e dovremo farlo in modo molto rapido, con interventi di riforma strutturale che non hanno costi ma sono importantissime, per esempio per far decollare gli investimenti pubblici". "Vieteremo pubblicità sul gioco d'azzardo e interverremo sulle delocalizzazioni, c'è un sacco di gente che viene lasciata in mezzo alla strada perché le aziende straniere vengono qui in Italia prendono soldi pubblici e poi se ne vanno all'estero", ha concluso il vicepremier.

Share