Mondiali 2018: Croazia-Nigeria 2-0, Modric sugli scudi (Tabellino)

Share

Il raddoppio di Modric ha di fatto chiuso una partita che non ha avuto molto da dire nei minuti finali. Insomma siamo al match di esordio e il capitano croato si è già dimostrato la guida della rosa di Dalic: quali le sue ambizioni?. Nel primo tempo, determina il vantaggio della sua squadra con un colpo di testa che mette in grande difficoltà Etebo e lo costringe a mettere la sfera dentro la propria porta.

Il match Croazia-Nigeria chiude la prima giornata del girone D che, nel pomeriggio, ha visto il pareggio storico dell'Islanda contro l'Argentina. Anche le statistiche certificano la superiorità della Croazia con il 55% di possesso palla e il 61% di duelli aerei vinti.

Le parole nel dopo gara di Luka Modric: "È un ottimo inizio per la Croazia, meritavamo di vincere. Sono contento di aver segnato il calcio di rigore, è sicuramente una bella iniezione di fiducia in vista delle prossime partite". Argentina e Islanda, incluse nel raggruppamento, hanno pareggiato 1-1. La Nigeria si trova nella quarantottesima posizione del Ranking FIFA ma non si farà spaventare facilmente.

CROAZIA (4-2-3-1): Subasic; Vrsaljko, Vida, Lovren, Strinic; Rakitic, Modric; Rebic (78' Kovacic), Kramaric (60' Brozovic), Perisic; Mandzukic (86' Pjaca). All.

Scoppia un altro caso con le navi delle ong. Toninelli: "Le sequestreremo"
Ma l'Olanda ha precisato che "le navi Seefuchs e Lifeline appartengono a Ong tedesche e non sono registrate in Olanda. Operazione di sua stretta competenza, trattandosi di eventi accaduti in mare libico ".

Nigeria (4-2-3-1): Uzoho 6; Shehu 5,5, Ekong 4,5, Balogun 5,5, Idowu 5; Ndidi 5,5, Etebo 5; Moses 6, Obi Mikel 5 (88′ Simi sv), Iwobi 5,5 (62′ Musa 6); Ighalo 5,5 (73′ Iheanacho 5,5). Arbitra il brasiliano Sandro Meira Ricci, diretta TV su Italia 1. Note. Ammoniti: Rakitic (C), Ekong (N), Brozovic (C).

RECUPERO: 2' pt e 4' st.

IL TABELLINOCROAZIA-NIGERIA 2-0 Marcatori: 32′ aut.

Share