Acqua San Benedetto con idrocarburi: il lotto ritirato dalla vendita

Share

Il ministero della Salute, in una nota diffusa ieri, informa che il lotto è stato richiamato per la "presenza consistente di contaminanti idrocarburici, prevalenza xilene, trimetilbenzene, touelene ed etilbenzene".

Il ministero della Salute lancia l'allarme: non consumare l'acqua minerale in bottiglia "San Benedetto", lotto contaminato.

Se negli ultimi giorni avete comprato una di queste bottiglie, da mezzo litro, portatela al punto di vendita, in modo da avere diritto al rimborso della spesa o al cambio della confezione. Il richiamo si riferisce comunque solo ed esclusivamente all'acqua minerale Fonte Primavera imbottigliata presso lo stabilimento Gran Guizza di Popoli con il nome San Benedetto e limitatamente al lotto indicato. Da qui la decisione della società di provvedere al ritiro di tutte le bottigliette di acqua di quel lotto, che hanno una data di scadenza fissata al 16/11/2019.

Seconde Squadre a rischio rinvio: sei club di A chiedono lo slittamento
D'altra parte i sei club hanno comunicato tra le righe che non provvederanno a creare la squadra B quest'anno. Il fronte interno è comune e la posizione ufficiosa è che le squadre B partiranno già nella stagione 2018-19.

"Gli impianti ove la Fonte Primavera è captata e imbottigliata sono progettati, realizzati, collaudati e controllati in conformità agli standard di qualità più stringenti previsti dalle normative e adottati dal Gruppo San Benedetto" si è difeso il Gruppo tramite comunicato.

Anche la società è prontamente intervenuta per fare chiarezza e tranquillizzare i propri consumatori, garantendo "l'assoluta purezza per tutti i prodotti e i lotti non indicati nella comunicazione".

La San Benedetto, spiega un comunicato diffuso ieri, "sta collaborando con le autorità per l'accertamento delle eventuali cause e la risoluzione della problematica". Riguardo al richiamo del prodotto, Acqua San Benedetto precisa che "si tratta di un fenomeno limitato a poche bottiglie ed esterno ai cicli produttivi aziendali".

Share