Incontro Milan-UEFA, Fassone: "Spero vengano valutati i fatti"

Share

Fassone chiederà all'Uefa di valutare i bilanci e le violazioni del club, non di chi ne è a capo, il cui denaro investito è stato comunque sempre posto a documentazioni certificate.

In attesa della sentenza della Uefa, che potrebbe decidere l'esclusione dalle coppe europee, e dell'eventuale ricorso davanti al Tas, il Milan "sta lavorando sotto traccia per non farsi trovare impreparato". La società rossonera ha deciso di non inserire Han Li nel gruppo (braccio destro di Yonghong Li) perchè la difesa vuole dimostrare che il fairplay finanziario deve limitarsi alla vita del club, senza sindacare sulla proprietà. "Ci sono sviluppi? Non posso dirlo, sono fatti che riguardano l'azionista come tanti argomenti discussi oggi - ha detto Fassone a Nyon -. E speriamo allo stesso modo che vengano valutati fatti certi e non congetture". Abbiamo deciso di andare per fatti certi, non per supposizioni. Abbiamo chiesto soprattutto che il club venga valutato in coerenza con le decisioni che sono state prese negli anni di Financial Fair Play. C'è stato un bel contraddittorio, anche con i rappresentanti della Camera investigativa. "Ho il sentimento che quanto meno siamo stati ascoltati, adesso attendiamo la decisione". "Immagino che la decisione sarà abbastanza veloce", ha concluso Fassone. Il fatto di rimandare il nostro caso all'Adjudicatory Chamber sia differente rispetto a come sono stati trattati altri casi. Non abbiamo avuto ulteriori riferimenti da parte del presidente.

MotoGp, Dovizioso al comando in Catalogna
Che sia un piccolo particolare, come la modifica al serbatoio, a far volare Lorenzo con la Ducati? La diretta inizia alle 14,10. Marquez ha corso in difesa, riprendendosi con gli interessi i venti punti che Dovizioso aveva guadagnato al Mugello .

"DECISIONE SARA' RAPIDA" - La seduta, iniziata puntuale alle 9, si è conclusa attorno alle 11 e il verdetto dovrebbe arrivare entro 48-72 ore. "Eventualmente la commenteremo dopo".

Share