Inter, aspettando le plusvalenze la Primavera vale 1,5 milioni

Share

Rimane a tinte nerazzurre lo scudetto Primavera.

Due scudetti, un Torneo di Viareggio, una Coppa Italia e una Supercoppa italiana: sono questi i trofei che Stefano Vecchi è riuscito a portare all'Inter nei suoi tre anni alla guida della Primavera nerazzurra. Il tecnico ha rilasciato alcune dichiarazioni ai canali ufficiali del club nerazzurro: "Sono onorato, è stata una stagione importante, siamo felicissimi".

Trump: "Da Singapore parte un messaggio di pace per il mondo intero"
Ha detto di sentirsi "veramente bene", avendo Kim seduto sulla poltrona alla sua sinistra. " Non era facile arrivare qui ". La prima stretta di mano da quasi 70 anni fra i massimi rappresentanti dei due Paesi è durata più di 10 secondi.

PESANTE PER I VIOLA L'INFORTUNIO AL CAPITANO DIAKHATE - Nei tempi regolamentari la gara aveva visto il predominio quasi totale dell'Inter, in particolare nella ripresa, con solo le parate decisive di Cerofolini a tenere il risultato in bilico fino al 90′. "E' fortissimo e decisivo nello spaccare le partite, mi è dispiaciuto non farlo partire titolare ma ero sicuro che ci avrebbe fatto vincere". Ma anche i cospicui investimenti, basti pensare che lo stesso Facundo Colidio fu pagato ben 7 milioni di euro al Boca Juniors nello scorso settembre: di fatto più di quanto sia costata l'intera rosa della Fiorentina, i cui costi maggiori sono rappresentati da Hristov (1 milione) e Maganjic (900.000 euro). "I miei ragazzi sono cresciuti tantissimo dal primo giorno di ritiro, porterò sempre nel mio cuore un pezzettino di ognuno di loro - sottolinea l'allenatore della Fiorentina Primavera -". Nel complesso, il nostro è stato un buon percorso, diversi ragazzi si sono avvicinati mentalmente al calcio dei grandi. Vittorie che hanno consentito di mettere in evidenza la qualità del lavoro svolto dall'intero Settore Giovanile della Beneamata e dei calciatori a sua disposizione, sapientemente valorizzati dal tecnico bergamasco.

INTER (5-3-2): Pissardo; Valietti, Bettella, Nolan, Lombardoni, Sala; Emmers (83′ Gavioli), Pompetti, Zaniolo; Colidio, Adorante (58′ Rover). All.

Share