CEV | Andreas Pérez non ce l’ha fatta

Share

Perez è stato ricoverato in ospedale in elicottero, ma è morto lunedì mattina.

Il pilota adolescente Andreas Perez è morto a seguito di un incidente durante il quarto round domenicale del Campionato Mondiale Junior Moto3 sul Circuito di Barcellona-Catalogna, in Spagna. Troppo gravi i danni cerebrali causati dall'incidente ed e' stato il team dello sfortunato pilota, il Reale Avintia Racing, ad ufficializzare la triste notizia.

È lutto nel mondo del motociclismo. Purtroppo, i soccorsi lo avevano trovato in condizioni disperate e privo di coscienza; trasportato all'Ospedale Sant Pau di Barcellona, i medici non hanno potuto far altro che tamponare l'emergenza mantenendo in vita la giovane promessa del Team Reale Avintia fino a questa mattina.

Fin da subito la situazione è apparsa critica, con Pérez che aveva riportato lesioni cerebrali molto gravi, tanto da dichiararne la morte cerebrale poco dopo. Il pilota di 14 anni non ce l'ha fatta.

Amici di Maria De Filippi: 17 stagioni e 24 vincitori in un’infografica
A vincere sono stati il cantanteIrama e la ballerina Lauren Celentano , un artista per categoria, come è tradizione ormai dal 2013-2014.

La gara era stata già arrestata qualche minuto prima: Charlie Nesbitt, congiuntamente ad altri piloti, era stato coinvolto in una caduta che aveva originato la decisione dei giudici di gara di esporre la bandiera rossa.

Ma Andreas Perez per i suoi famigliari e il suo team, era molto di più, non solo un ottimo pilota ma anche una bella persona che tracciava il suo sogno curva dopo curva. "La squadra e tutti i suoi sponsor vogliono trasmettere tutto il sostegno in tutto il mondo e un sacco di incoraggiamento alla famiglia di Andreas in questi tempi difficili" questa la dichiarazione del team per cui correva.

Andreas Perez Manresa ha quattordici anni ed era alla sua stagione di debutto nel FIM CEV Repsol Moto3.

Share