Ancona, malato Hiv ebbe rapporti non protetti: forse 200 vittime

Share

I due - è stato spiegato in conferenza stampa - si erano conosciuti a fine anno ad una cena ed avevano cominciato a frequentarsi assiduamente dal mese di febbraio, fino a quando la giovane, lo scorso mese, a seguito di una serie di specifici malesseri fisici e insospettita da alcune dicerie sullo stato di salute del suo partner che giravano nell'ultimo periodo della loro storia, si sottoponeva a specifici accertamenti clinici presso l'Ospedale Regionale di Torrette. L'arresto del 36enne è scattato dopo la denuncia dell'attuale compagna, coetanea, che ha scoperto di avere contratto la malattia.

Gli esiti non hanno lasciato spazio ad alcun dubbio: era stata irreparabilmente contagiata dal virus dell'Hiv.

Nel caso di Claudio Pinti si parla di circa duecento rapporti non protetti, quindi la Polizia di Stato, diffondendo la sua foto, spera di risalire alle potenziali vittime dell'untore. Gli agenti hanno sequestrato computer e telefonini nella speranza di poter avvertire il prima possibile le donne che sono entrate in contatto con il soggetto che si trova ora detenuto presso il carcere di Montacuto.

Irama vince la diciassettesima edizione di Amici di Maria De Filippi
E la padrona di casa non si è fatta assolutamente pregare, rivelando un aneddoto accaduto nel backstage di C'è Posta Per Te . Come riporta il sito DavideMaggio.it , ecco le parole della conduttrice: "Mi ha colpito".

Ieri pomeriggio i poliziotti hanno raggiunto l'indagato nella sua abitazione e lo hanno tratto in arresto su ordine del GIP di Ancona. Successivamente sono state eseguite le perquisizioni domiciliari delegate dalla Procura della Repubblica volte alla ricerca di ulteriori elementi di prova utili al proseguimento delle indagini.

Nonostante i risultati delle analisi, inoltre, rifiutava di considerarsi malato affermando di ritenersi un negazionista dell'esistenza di tale malattia. Potrebbero essere oltre 200 le donne potenziali vittime contagiate dall'uomo, che per lavoro viaggiava in tutta Italia.

Share