Porti italiani chiusi ai migranti, Majorino contro Salvini: "Il soccorso va garantito"

Share

"Ora continuiamo a lavorare per cambiare davvero il Regolamento di Dublino".

"Questa sera ci sarà un vertice sulla questione con tutti i ministri competenti". Il ministro Salvini ha voluto sollevare un problema che esiste e che deve essere affrontato ma penso che l'abbia fatta in maniera sbagliata. Abbiamo aperto un tema di discussione a livello continentale. "Mi piacerebbe che Malta si assumesse le sue responsabilità, che la Francia e la Gran Bretagna fossero coinvolte", ha aggiunto. "L'Unione Europea non può andare avanti a buon cuore, contiamo su un nuovo inizio". Ne esce doppiamente sconfitto, quindi, chi non si accorge che se esiste una fazione definibile sommariamente intollerante è perché il problema migranti esiste ed una mala gestione ha condotto alla situazione attuale, in cui il Movimento 5 Stelle è costretto ad avvicinarsi alla Lega, Salvini è ministro degli Interni e mezza Italia indica i migranti come la causa di tutti i mali.

Calciomercato Inter, l'agente di Politano: "Ci stiamo lavorando"
Il mercato non comincia il 20 giugno, è tutto l'anno che si parla tra di noi e quindi so benissimo chi lo vuole davvero e chi no. Il Napoli , dal canto suo, ha deciso di abbandonare la pista dopo aver definito l'acquisto di Verdi .

Ci siamo ormai abituati - ma non rassegnati - agli atteggiamenti platealmente eversivi di quanti, nonostante tutto, si ostinano ad autoproclamarsi democratici, oltre che intelligenti, colti e moralmente superiori. Parallelamente, Salvini ha espresso l'intenzione di volere chiudere i porti italiani, tutte decisioni che vanno contestualizzate nelle norme nazionali e internazionali. "Ringrazio il presidente del Consiglio, il ministro degli Esteri, il ministro dei Trasporti, domani avrò dei contatti telefonici con i miei omologhi degli altri Paesi per avere una nuova Europa". E poi i numeri dell'accoglienza, gli "undici migranti su 100 che hanno diritto di rimanere" e "il business dei ricorsi". "Lavoriamo a garanzia dei rifugiati veri". A organizzare la manifestazione "Apriamo i porti, garantiamo il soccorso in mare" è il comitato "Insieme senza muri", che si occupa di sostenere e promuovere iniziative per favorire una cultura dell'accoglienza e della convivenza nel nostro Paese: è lo stesso comitato che organizzò la grande manifestazione in favore dei diritti dei migranti a Milano lo scorso maggio, evento che si ripeterà il 23 giugno con "un grande meeting al Parco Sempione sui valori dell'accoglienza e della lotta al razzismo per ribadire la volontà della città ad accogliere e ad integrare", secondo quanto ha dichiarato Majorino. I rifiuti di Malta, tuttavia, sono da addursi alla scarsa capacità di risorse per accogliere i migranti, a differenza dell'Italia che è meglio attrezzata. "Ma le minacce e gli insulti dei buonisti mi danno più forza", spiega esultando dopo l'annuncio del premier spagnolo Pedro Sanchez che ha accettato di farsi carico della Aquarius. Salvini ha segnato un punto. "Che spettacolo deprimente". Il Consigliere di Stato si riferisce al video postato da Salvini in cui un ragazzo africano sta spennando un piccione per strada. "Ci auguriamo che nelle prossime ore il Governo riveda questa decisione". Mentre non è stato concesso alcun permesso per l'approdo in Italia.

Share