Migranti, Salvini chiude i porti italiani e scrive a Malta: "Accolga Aquarius"

Share

Aprire i porti e garantire sempre il soccorso a chi si trova in mare.

"Alla follia disumana dei porti chiusi del Governo rispondiamo con Genova città aperta, città di mare, di scambi, di culture differenti che si incontrano, ma soprattutto di umanità - affermano da Genova Che Osa - non basta più indignarsi di fronte alla violenza verbale e politica di questo nuovo governo e i partiti che lo sostengono hanno fondato il loro consenso sulle pelle dei più deboli alimentando paure, odio e xenofobia".

La Convenzione di Amburgo del 1979 e le altre norme internazionali sul soccorso marittimo, oltre che i fondamentali principi di solidarietà, impongono che le persone soccorse in mare debbano essere sbarcate nel primo "porto sicuro" sia per vicinanza geografica sia dal punto di vista del rispetto dei diritti umani.

La decisione di chiudere gli scali italiani è arrivata, a sorpresa, nel pomeriggio di domenica 10 giugno, e, ribadendo che il Bel Paese non può farsi carico da solo dell'emergenza migranti, Salvini sottolinea che non vuole far diventare l'Italia "un immenso campo profughi".

Mertens: No alla Cina, voglio Mondiale e Scudetto!
Non bisogna bere troppo, bensì con moderazione: un bicchiere ogni tanto, specialmente dopo una partita, può essere un bene”. Sui figli . "Quando i miei nipoti vengono a trovarmi, i bambini vogliono giocare sin dalle sette del mattino".

"Lo faccia anche il nostro sindaco di Pescara Alessandrini". "Siamo in contatto con le autorità italiane e maltesi - ha detto -". Da oggi anche l'Italia comincia a dire NO al traffico di esseri umani, NO al business dell'immigrazione clandestina.

Anche Arci Genova ha condiviso l'evento. Perché il ministro dell'Interno è "senza cuore", dice Luigi De Magistris, mentre per Leoluca Orlando, dando "dimostrazione della natura culturale dell'estrema destra leghista", il segretario del Carroccio "viola legge internazionale".

Un annuncio, quest'ultimo, fatto tramite un post sul profilo Facebook di Nogarin. Non Forza Italia, però, che, almeno in questa occasione, sta accanto al governo Lega-M5s. "Vogliamo salvare le vite". "Barcellona e Madrid già stanno facendo accoglienza con le proprie risorse e vogliamo farlo bene: vogliamo organizzarci con le altre città e il governo di Spagna", ha concluso. In poche ore l'hashtag #chiudiamoiporti lanciato da Salvini, da subito tra i trending topic, è stato scalzato in classifica da #umanitàperta, lanciato dal sito di informazione "Valigia Blu" in risposta a quello del Ministro dell'Interno.

Share