Aquarius, l'attacco francese: "Italia cinica". Conte: "No a lezioni ipocrite"

Share

Lo ha detto il suo portavoce, Benjamin Griveaux.

Clamorose accuse da Madrid verso l'Italia. "E' una questione di umanità, e' una questione di generosità, ma anche e fondamentalmente, si tratta di rispettare le convenzioni e i trattati internazionali di cui tutti gli Stati fanno parte", ha sottolineato il ministro in un'intervista a Cadena Ser, aggiungendo che "la violazione di queste convenzioni e trattati internazionali potrebbe determinare responsabilità internazionali". Costringendoli ad accamparsi penosamente sotto i ponti e all'addiaccio in una condizione che ha scatenato contro i francesi le critiche e le denunce di tante associazioni umanitarie e di soccorso internazionale. Il diritto umanitario e' "essenziale" e che esistono "meccanismi" per perseguirne il mancato rispetto. Ritengo che la linea del governo italiano sia da considerare vomitevole.

Prima tappa a Napoli per Msc Seaview nel viaggio inaugurale
Per la sua realizzazione sono state impiegati oltre 10.000 maestranze specializzate, per un totale di circa 10 milioni di ore/uomo.

Accade più o meno la stessa cosa anche in Italia: gli attacchi alla politica dei respingimenti (tra l'altro senza prendersi la briga di raccontare una soluzione, che è tutta politica, e si chiama revisione dell'accordo di Dublino ma a Salvini viene più facile tenendo ostaggi in mezzo al mare) che arrivano da chi ha sostenuto il governo di Minniti dei putridi accordi con la Libia, da chi ha urlato "aiutiamoli a casa loro" oppure da chi non s'è fatto scrupoli di collegare per calcolo elettorale l'immigrazione alla sicurezza (basta rileggersi alcune uscite della Serracchiani quando era presidente in Friuli Venezia Giulia) per Salvini e compagnia risuonano quasi come una medaglia. "E' inammissibile giocare alla politica con delle vite umane, lo trovo immondo".

È scontro tra Italia e Francia sui migranti, con un duro botta e risposta innescato dal caso della nave Aquarius, l'imbarcazione della ong Sos Mediterranée ancora ferma nel Mediterraneo dopo la mancata autorizzazione all'attracco in Italia da parte del governo di Roma. "La reazione di Salvini e' salutare". Il tema della crisi dei migranti, ha poi reso noto, sarà venerdì sul tavolo dell'incontro tra il primo ministro italiano Giuseppe Conte e il presidente francese Emmanuel Macron che lo accoglierà a Parigi. La leader ultra-nazionalista francese, da tempo alleata europea della Lega di Salvini, ha duramente condannato l'accoglienza dei migranti in Europa: "Devono tornare da dove sono venuti".

Share