Salvini sfida Malta e chiude i porti: diciamo no

Share

L'Aquarius non è stata autorizzata ad approdare in Italia. E in una lettere urgente alle autorità maltesi Matteo Salvini ha scritto di far approdare alla Valleta la nave Aquarius, essendo quello il "porto più sicuro". Muscat, pur comprendendo la situazione, non ha assicurato però alcun intervento anche in chiave umanitaria. Il nuovo governo italiano è convinto che la responsabilità sia di Malta, lo Stato insulare respinge tutte le accuse al mittente. Poi ci chiuderà in casa. "Il regolamento di Dublino va radicalmente cambiato". Secondo Malta, dunque, non spetta al loro Governo occuparsi di quel naufragio rimandando al mittente per ora la richiesta italiana: "Malta non è né l'autorità di coordinamento, né ha competenza su questo caso", ha spiegato un portavoce del governo maltese sul sito di Malta Today. La testimonianza arriva da Anelise Borges, giornalista di Euronews, presente a bordo dell'imbarcazione (LO SPECIALE MIGRANTI).

Il ministro ha quindi affermato, come riferito dall'Ansa: "Da oggi anche l'Italia comincia a dire NO al traffico di esseri umani, NO al business dell'immigrazione clandestina".

Con una decisione senza precedenti da quando è iniziata l'emergenza migranti Matteo Salvini dà subito un'impronta forte alla propria strategia da Ministro dell'Interno e decide di prendere di petto il dossier degli sbarchi. Le persone salvate dalle acque del Mediterraneo sono state recuperate in sei diverse operazioni di soccorso, tra le quali una molto impegnativa, a seguito del ribaltamento di un gommone che aveva fatto finire 40 persone in mare. Ecco perché chiediamo al governo di La Valletta di accogliere la Aquarius per un primo soccorso ai migranti a bordo. "Noi continueremo a salvare vite umane, altri restano nel torto". Mentre noi siamo stati disposti per anni ad accogliere migliaia di migranti, Malta non è disponibile ad accogliere centinaia.

Serie C, Catania-Siena e Cosenza-Sudtirol LIVE dalle 20.30
Siena-Cosenza sarà la Finale dei Playoff di Serie C 2018 che mette in palio l'ultima promozione per la prossima Serie B . E' questo quanto stabilito dalle due semifinali che hanno visto protagoniste anche il Sudtirol ed il Catania .

Oltre 2.800 beneficiari di protezione sono stati reinsediati o ricollocati negli Stati Uniti e in altri Paese Ue. "Ora che ho più di settant'anni non avrei mai pensato di vedere ancora dei ministri razzisti o sbirri nel mio Paese". E' l'appello lanciato via Twitter dall'agenzia Onu per i rifugiati Unhcr in Italia.

"Questa è vera solidarietà messa in pratica, sia nei confronti di queste persone disperate e vulnerabili che nei confronti degli altri stati membri dell'Unione Europea".
La priorità deve essere la sicurezza e il benessere delle persone a bordo. E' quanto scrive Msf, il cui personale si trova sulla nave Aquarius, dopo aver ricordato che "l'Italia ha chiesto alla Guardia Costiera di Malta di poter sbarcare a Malta tutte le persone soccorse" e che il ministro Salvini ha dichiarato la chiusura dei porti italiani se Malta dovesse rifiutare lo sbarco.

Share