Salah: "Voglio rientrare. E Ramos mi fa ridere..."

Share

Si parlerà ancora a lungo dell'intervento di Sergio Ramos che, in finale di Champions League, ha causato l'infortunio e l'uscita dal campo di Mohammed Salah. "Sì, è vero, ma non gli ho mai detto che stavo 'bene'". A due settimane da quel 26 maggio, l'ex attaccante della Roma ha deciso di dire la sua nel corso di un'ampia intervista concessa a Marca, smentendo di fatto il centrale madridista, che nei giorni scorsi non aveva esitato ad autoassolversi dall'accusa di aver messo ko il giocatore più pericoloso del Liverpool volontariamente. "Non so se l'ha fatto apposta, forse", l'incerta riposta dell'egiziano alla domanda diretta.

Si è parlato molto di Sergio Ramos nell'ultimo periodo, colpevole di aver procurato l'infortunio proprio a Salah: "Se è stato un normale fallo di gioco?" Credo che sia una buona cosa quando una persona ti fa piangere e poi ti fa ridere. "Adesso sto meglio e spero di esserci, però potrò capirlo davvero solo a ridosso della gara". Quando sono caduto a terra ho percepito una miscela di dolore fisico e di grandi preoccupazioni, insieme a una grande rabbia e tristezza. "Poco dopo ho anche pensato di poter perdere i Mondiali, è stato un pensiero devastante".

Aida Nizar contro i concorrenti del GF dopo la finale
Non ho ancora parlato con la direzione dell'azienda, ma i miei trascorsi lavorativi sono ottimi e spero che non si facciano influenzare da quanto è successo in Tv - racconta al settimanale TV - Forse, per farmi rientrare al lavoro, l'azienda sta aspettando che la trasmissione finisca.

E lì, ecco il colpo di scena: Akinfenwa prende in mano una scarpa da calcio e la piega grazie alla forza dei propri possenti muscoli, anche se senza spezzarla.

Share