Nainggolan, Cannavaro triplica l'Inter: 12 mln più bonus

Share

I nomi, principalmente quattro; e su due in particolare ci si sta concentrando: Dembelè e Nainggolan, mentre Strootman e Vidal sono in seconda fila.

La scorsa settimana è iniziato il lavoro ai fianchi del Tottenham per Dembelè, ieri è arrivato un involontario assist per quanto concerne Nainggolan, indubbiamente un giocatore che Spalletti riallenerebbe più che volentieri.

L'Inter continua ad insistere per Radja Nainggolan.

La Nato avvisa l’Italia: le sanzioni alla Russia restano
La Nato ha richiamo il presidente del Consiglio Conte il governo M5S-Lega sull'importanza delle sanzioni contro la Russia. Poi gli elogi all'Italia, "alleato importante" che "contribuisce alla nostra difesa e alla sicurezza".

Secondo 'La Gazzetta dello Sport' infatti su Nainggolan sarebbe tornato forte il Guanghzou Evergrande allenato da Fabio Cannavaro che aveva cercato di portare Nainggolan in Cina lo scorso gennaio.

Difficile rivedere Rafinha in Italia. Perché la Roma non intende svendere il suo calciatore e perché in questo momento l'Inter è più concentrata sul trovare un modo per realizzare 40-45 milioni di plusvalenze cedendo i giovani e non "toccando" i 4 top player che costituiscono l'ossatura della squadra (Skriniar, Brozovic, Perisic e Icardi). Se a luglio Rafinha sarà ancora a Barcellona - Arsenal e West Ham lo corteggiano - e i catalani accetteranno un nuovo prestito con obbligo o uno sconto sui 38 milioni di valutazione, l'Inter ci riproverà, sempre che nel frattempo non si sia andati dritti su Nainggolan, il trequartista-assaltatore tanto caro a Spalletti.

Share