Il neopremier Giuseppe Conte arriva in Canada per il G7

Share

Il presidente francese Emmanuel Macron ha annunciato per oggi una riunione con i capi di governo italiano, tedesco e britannico e i responsabili europei prima dell'inizio dei lavori del G7. "Ho incontrato sia il presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker che il presidente del Consiglio europeo Donald Tusk". L'inquilino dell'Eliseo ha detto ai giornalisti che la postura degli Usa impone di "riforgiare il fronte europeo".

Parigi - "Non vedo l'ora di raddrizzare gli ingiusti accordi commerciali con i paesi del G7".

Afp 17.33 Sul vertice, Trump ha ribadito anche che la Corea del Nord "deve rinunciare" al nucleare, se vuole un accordo per ammorbidire le sanzioni statunitensi e ha dichiarato che il summit potrebbe durare più di un giorno: "Uno, due, tre - ha precisato - dipende da quello che succede". Dovrebbe essere al tavolo del negoziato. "È nell'interesse di tutti". Lo scrive sui social il presidente del Consiglio Giuseppe Conte.

G7 al via in Canada in un clima di tensione senza precedenti, con al centro Donald Trump.

Migranti: Ue ferma riforma patti di Dublino
Oltre ai dubbi umanitari in merito a questo piano, rimarrebbero molte problematiche per il nostro paese. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

"Perché stiamo per tenere un meeting senza la Russia? La Russia dovrebbe esserci", ha sottolineato.

Un'apertura che tuttavia trova una gelida risposta dal Cremlino.

Il presidente russo Vladimir Putin, proprio mentre si apre il G7, arriva a Pechino per una visita di 3 giorni destinata a rafforzare le relazioni bilaterali. "Per favore dite al primo ministro Trudeau e al presidente Macron che stanno imponendo agli Stati Uniti dazi massicci e stanno creando barriere non-monetarie". Poi ha aggiunto, velatamente ironico "impaziente di vederli domani". Le stesse fonti spiegano che Conte, nonostante gli sherpa abbiano lavorato da prima del suo insediamento a Palazzo Chigi, è intervenuto in maniera "molto forte" sull'agenda italiana per il G7 alla qual ha voluto dare una sua impronta. "Non sarà politicamente corretto, ma abbiamo un mondo da governare qui".

Share