Brescia, Souad Allou scomparsa: telecamere inquadrano marito che trascina un grosso sacco

Share

Si è avvalso della facoltà di non rispondere Abdelmjid El Biti, il 50enne marocchino accusato di aver ucciso a Brescia l'ex moglie connazionale, Suad Allou, e di averne occultato il cadavere. Nella notte tra giovedì e venerdì dunque è scattato il fermo dell'ex marito, accusato di omicidio volontario e occultamento di cadavere. Per 24 ore i due figli della coppia sono rimasti soli in casa e solo lunedì sera la sorellina maggiore, di 9 anni, si è rivolta ad alcuni vicini spiegando che la mamma non c'era più e dando loro il numero di telefono del padre. Su tutto questo sta indagando la Squadra Mobile della Questura insieme alla Polizia Locale di Brescia. Poi le perquisizioni, le indagini e la scoperta del video della telecamera di sicurezza: "Aveva un cappello in testa e trascinava il sacco", ha dichiarato la titolare del bar dove è installata la camera.

Palermo, sfuma il colpaccio a Venezia: La Gumina non basta ai playoff
Ora c'è poco tempo per recuperare le tante energie spese, ma domenica il Venezia di sicuro venderà cara la pelle al Barbera. Marsura risponde a La Gumina: si chiude sull'1-1 la semifinale d'andata dei Playoff di Serie B tra Venezia e Palermo .

A quanto pare non si hanno più sue notizie da domenica. Ma lui respinge ogni addebito. Gli investigatori sono stati anche a casa della donna in via Milano all'interno della quale non avrebbero però trovato nulla di "compromettente". L'uomo attualmente si trova nel carcere di Canton Mombello in stato di fermo, mentre il corpo della donna, che potrebbe essere stata uccisa dal compagno, ancora non si trova. Che lo aveva già denunciato per violenze e maltrattamenti, e che per questo aveva vissuto con i figli in una struttura protetta. Era talmente spaventata che voleva cambiare casa.

Share