Serie A, rischio doppio abbonamento per vedere tutte le partite in tv

Share

Il prossimo anno i tifosi italiani dovranno aspettare le 22.00 di domenica per assistere in televisione alle immagini della massima serie A in chiaro e potrebbero essere costretti ad acquistare due abbonamenti diversi per pay tv o web - o ad andare al bar - per poter vedere tutte le partite del campionato italiano. La scelta del bando per prodotto, deciso dalla Lega, è che ogni partita sarà trasmessa da un solo operatore (per fascia oraria e non più per esclusiva per squadra) ma chi acquista il match non ha vincoli di piattaforma (pc, cellulari).

L'operatore che si aggiudica un pacchetto potrà, però, consentire la 'ritrasmissione' a un altro operatore con un apposito accordo. Sono questi i principali effetti del nuovo bando sui diritti televisivi della Serie A, che a breve saranno pubblicati sul sito della Lega, che di fatto ha puntato su una vendita per prodotto anzichè su quella per piattaforma.L'assemblea ha scelto all'unanimità questa strada, in quanto la vendita per prodotto dovrebbe garantire un introito di 300 milioni di euro in più rispetto alla vendita per piattaforma. Finora il campionato è stato venduto per piattaforma, e di fronte un bivio epocale è stata seguita la linea più comune all'estero, sottolineano i manager della Lega e dell'advisor Infront.

Numeri Iliad riconosciuti come internazionali: gli addebiti di Tim, come fare
I clienti che quindi effettuano chiamate da Tim verso Iliad al momento, hanno addebiti aggiuntivi abbastanza fastidiosi. Molti utenti Tim nelle ultime ore, hanno segnalato degli addebiti anomali dopo aver chiamato un numero Iliad .

Gli highlights della Serie A saranno disponibili in chiaro prima sul web che in tv, non ci sarà spazio per trasmissioni come 90′ Minuto.

Secondo l'ANSA, la Lega di Serie A ha approvato i pacchetti dei diritti tv per il triennio 2018-2021: necessario un doppio abbonamento? Questo pacchetto non esclusivo sarà in vendita entro giugno, come quello per gli highlights destinati al web, da trasmettere 3 ore dopo la fine della partita. Resterà fermo per il diritto di cronaca durante i telegiornali.

Share