Governo M5s-Lega, ecco i ministri

Share

Palumbo con una nota aveva preso le distanze dal Movimento per aver "abbandonato i suoi principi fondanti" alleandosi con la Lega e quindi con "quella casta che per tanti anni avevamo combattuto". Dopo la convocazione al Quirinale per le 21 di Conte per l'assegnazione del nuovo mandato già domani in tarda mattinata potrebbe arrivare il giuramento dei ministri. La crisi istituzionale italiana è stata superata grazie al raggiungimento di un accordo tra Lega e Movimento Cinque Stelle.

Giuseppe Conte ha accettato l'incarico di presidente del Consiglio e ha presentato al capo dello Stato, Sergio Mattarella, la lista dei ministri. Un governo scaturito dalla coalizione M5S-Lega che ha atteso più di 80 giorni per la sua formazione, dalle scorse elezioni tenutesi il 4 marzo 2018.

Un generale che sta vincendo la guerra e si consegna al nemico insieme a tutte le sue truppe. E soprattutto dalla durata della trattativa sul governo.

Il leader leghista ha raccolto 13.533 menzioni, staccando Luigi di Maio fermo a 12.605. "Questa circostanza, anche di fronte alle tensioni sui mercati, lo ha indotto - d'intesa con il Presidente della Repubblica - ad attendere gli eventuali sviluppi".

Pensioni, quota 100: chi sarà coinvolto subirà delle penalizzazioni?
Il rischio grosso è che si vada a tutelare la classe dei baby boomers, penalizzando le nuove generazioni . L'idea è di mandare in pensione chi ha almeno 64 anni con 36 di contributi .

Mentre una fonte del Quirinale dice che non sono previsti oggi incontri con Salvini.

Queste le posizioni chiave del futuro governo: all'Economia il professor Giovanni Tria, presidente della Scuola nazionale dell'amministrazione e professore ordinario di economia politica all'università di Tor Vergata; agli Esteri Moavero Milanesi; per l'economista Paolo Savona il dicastero delle Politiche comunitarie.

Per Paolo Savona confermato un ruolo nel governo: il professore andrebbe agli Affari europei. Giorgetti, uno dei nomi papabili per l'Economia, è stato invece proposto come sottosegretario alla Presidenza del Consiglio. Senza i ministri della Lega, però. Nascerà ufficialmente, all'inizio della prossima settimana, con il voto di fiducia in Parlamento di M5s e Lega. Forza Italia, ultimo baluardo del centrodestra moderato ed europeo, annuncia "battaglia per i cittadini". Dura opposizione anche dal Partito democratico e da Liberi e Uguali.

Share