Di Maio: 'Riders simbolo di generazione abbandonata'

Share

Luigi Di Maio, pochi minuti fa, ha fatto il punto della situazione dopo la sua prima mattinata al Ministero del Lavoro.

Di Maio, riferiscono i ragazzi, ha ascoltato le loro proposte e ha fatto molte domande: l'obiettivo è di aprire un tavolo di trattativa nazionale con lavoratori, piattaforme di food delivery (consegne di cibo, ndr) "virtuose" e governo.

"Il primo atto di un Ministero che vuole tutelare le fasce più deboli parte dal confronto di chi lavora nei nuovi settori e che non è rappresentato nella maniera classica e le multinazionali".

Lucio Allocca, attore di "Un posto al sole", colpito da infarto
Secondo le prime informazioni, Allocca è stato sottoposto ad un delicato intervento d'angioplastica con l'inserimento di un stent. Le sue condizioni sono buone ed è fuori pericolo .

Dopo mesi di mobilitazione, i riders di Bologna hanno ottenuto un primo risultato: la firma della Carta dei Diritti del lavoro digitale, in cui si prevede una retribuzione minima garantita, indennità di lavoro e una copertura assicurativa. Da mesi, in particolare nelle grandi città, sono in corso vertenze con scioperi e boicottaggi contro le multinazionali che gestiscono il servizio e che finora si rifiutano di considerare i fattorini dei dipendenti.

Questo è stato il primo di una serie di incontri tra Di Maio e i rider, già annunciato il secondo la prossima settimana. "E noi possiamo dare loro questa dignità con un salario minimo orario e portando al tavolo i colossi". "Ma dobbiamo metterci subito al lavoro, perché si è perso già troppo tempo per le nuove generazioni in Italia e voglio dirvi che io sono aperto a dialogare con tutti, con gli enti locali, gli enti territoriali, le varie sigle di rappresentanza, quelle convenzionali e quelle che stanno nascendo e se servirà lavoreremo notte e giorno per migliorare la qualità della vita di chi lavora e di chi dà lavoro".

Il ministro ha ricevuto anche una delegazione del movimento Drappo Bianco, associazione di imprenditori brianzoli. Il ministro ha quindi chiamato gli imprenditori del Drappo Bianco al ministero per capire le esigenze delle piccole e delle micro imprese sul territorio.

Share