Addio alla Fornero: ecco la nuova riforma delle pensioni

Share

Rendere l'Italia piu' attrattiva sull'esempio di quanto fatto negli ultimi anni da Portogallo e Spagna con i pensionati.

Nel contratto pentaleghista c'è l'impegno a "provvedere all'abolizione degli squilibri del sistema previdenziale introdotti dalla riforma delle pensioni cd. Penso a molte bellissime zone italiane sono piu' belle di quelle del Portogallo". "Ma non si può vincere contro chi non si arrende mai", ha affermato la sindaca Virginia Raggi alla festa M5S. "Datori di lavoro e dipendenti non devono essere nemici" ha aggiunto Di Maio.

Flat tax, reddito di cittadinanza, pensioni e lavoro, sicurezza, giustizia e immigrazione saranno i temi e gli impegni prioritari del prossimo governo.

Milan, Bacca chiude al ritorno. E Kalinic spinge per rimanere
Chi viene deve sapere che rappresenta una società gloriosa e che viene in un gruppo forte che deve fare il salto di qualità . Giocatori importanti vuol dire giocatori di esperienza?: "In Italia la parola esperienza viene confusa con l'età".

"Se invece si vuole porre una condizione anagrafica di 64 anni, questo è diverso, ed è bene essere chiari", ha spiegato l'economista milanese chiedendo maggiore chiarezza al nuovo Governo Conte insediatosi da pochi giorni e che avrebbe già iniziato a lavorare sul taglio dei vitalizi. Luigi Di Maio porta i suoi follower dentro la sede del dicastero, illustrando con un video in diretta su facebook dal Ministero dello Sviluppo economico quali sono i suoi obiettivi da neo ministro: quota 100 per superare la Fornero, Jobs act da rivedere, via a spesometro, redditometro e a investimenti nell' auto elettrica. Nel contratto si parla anche della necessità di "riordinare il sistema del welfare prevedendo la separazione tra previdenza e assistenza". "Dobbiamo dire che il contratto che hanno presentato dobbiamo dire che di lavoro parla pochissimo e l'unica cosa citata sono i voucher, cioè la peggiore delle soluzioni". Per il Governo (così è scritto nel Contratto per il cambiamento) questa proposta dovrebbe costare cinque miliardi mentre secondo altri studi la misura potrebbe lievitare fino a nove miliardi.

Con la Quota 41 delle riforma pensioni verrà consentito a tutti i lavoratori (non solo ai precoci come oggi) di andare in pensione una volta maturati almeno 41 anni di contributi. Pensiamo a una quota 100 con 64 anni almeno di età e l'utilizzo al massimo di due anni di contributi figurativi. E nel calcolo complessivo bisognerà tenere conto che già oggi nonostante si possa uscire solo con 42 anni e 10 mesi di contributi (41,10 se donne) su 374.000 pensioni complessive tra vecchiaia e anzianità liquidate nel 2017 il 60% è stato liquidato a un'età anticipata rispetto a quella di vecchiaia. "Prorogheremo - scrivono 5S e Lega - la misura sperimentale 'opzione donna' che permette alle lavoratrici con 57-58 anni e 35 anni di contributi di andare in quiescenza subito, optando in toto per il regime contributivo". Da Quota 100 a Quota 41 passando per la proroga a Opzione Donna, saranno queste le 3 misure principali su cui il governo Conte lavorerà.

Share