Governo Conte, ultime notizie: Giovanni Tria, Flat tax con aumento Iva 2019

Share

E invece, dopo aver minacciato di lanciare un procedimento di impeachment al presidente della Repubblica, 'reo' di aver posto il veto sul nome di Paolo Savona per i ripetuti attacchi che l'economista aveva sferrato all'euro, il leader del M5S Luigi Di Maio ci ha ripensato, tornando da Salvini e chiedendo di 'spostare' Savona in un altro ministero. Attualmente è professore ordinario di Economia Politica all'Università Tor Vergata di Roma, dove è preside della Facoltà di Economia dal 2017.

Vediamo allora nel dettaglio la biografia e il pensiero politico ed economico di Giovanni Tria, per tracciare un approfondimento sul passato ma anche sul possibile futuro del nuovo ministro dell'Economia.

Chi è Giovanni Tria, nuovo ministro dell'Economia del Governo Conte? Al momento, è membro dell'Oecd Innovation Strategy Expert Advisory Group, vice presidente dell'Iccp (Committee for Information, Computer and Communication Policy) e Membro del Consiglio di Amministrazione dell'Ilo (International Labour Organization), collabora con Formiche.net e con Il Foglio. Infatti nella World Bank ha ricoperto il ruolo di consulente per lo sviluppo in Etiopia ed Eritrea.

Il suo pensiero può essere compreso ripescando un articolo de Il Sole 24 Ore, scritto a quattro mani con Renato Brunetta, di cui è stato consigliere. Con grande equilibrio e attenzione, nell'ambito delle attività accademiche di questi ultimi anni e confermando l'indiscusso valore della nostra scuola di economisti, Tria ha saputo consolidare partnership istituzionali di alto livello e instaurare in maniera proficua relazioni strategiche con numerosi Paesi esteri.

Questo era dunque Giovanni Tria.

Whatsapp: il caricamento delle foto sarà istantaneo grazie ad una nuova feature
Questa funzione, già attiva sugli iPhone e a breve anche su Android , non riguarda ancora i video e le GIF. Le foto, molto presto, potranno essere inviate più velocemente, praticamente in modo istantaneo.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito.

Sulla flat tax del contratto gialloverde diceva: "Si parla di partire con una doppia aliquota".

Tria considerava però "più interessante" la Flat tax , "che coincide con l'obiettivo di riduzione della pressione fiscale come condizione di una politica di crescita, soprattutto se si vede questo obiettivo non tanto come un modo per aumentare il reddito spendibile di famiglie e imprese, e quindi sostenere la domanda interna, ma come un modo per aumentare il rendimento dei fattori produttivi, lavoro e capitale, e quindi anche degli investimenti".

Infine, Tria era molto critico sull'annullamento delle clausole di salvaguardia sull'IVA perché ritiene che in Italia si debba riequilibrare il peso relativo delle imposte dirette e di quelle indirette spostando gettito dalle prime alle seconde.

Tria nell'articolo si mostra più freddo sul reddito di cittadinanza rilevando che "sembra oscillare tra una indennità di disoccupazione un poco rafforzata" e "un provvedimento, improbabile, tale da configurare una società in cui una parte della popolazione produce e l'altra consuma".

Share