Dalle sostituzioni agli orari: le grandi novità della Champions

Share

Sono queste le principali novità della Champions League, a partire dalla prossima stagione, approvate dalla Uefa e inserite nel regolamento in vigore nel trienno 2018-2021.

Nuovi orari, quarta sostituzione ai supplementari, 23 giocatori inseribili nella lista della finale.

Borsa e spread, prevale l'incertezza politica
Sostanzialmente stabile l'oro, che continua la sessione sui livelli della vigilia a quota 1.296,7 dollari l'oncia. Sessione nera per Poste Italiane, che lascia sul tappeto una perdita del 3,46% nel giorno dell'assemblea.

Nelle partite ad eliminazione diretta sarà infatti introdotta la quarta sostituzione. Durante la fase a gironi, tuttavia, sia il martedì che il mercoledì due gare saranno giocate alle 18.55 dello stesso fuso orario. I playoff, le partite della fase a gironi, gli ottavi di finale, i quarti, semifinali e finale, inizieranno alle 21.

Un problema concreto anche perchè l'Uefa, attraverso le parole di Andrea Traverso, managing director financial sustainability & research, proprio oggi ha mandato un ulteriore messaggio forte e chiaro al club di via Aldo Rossi: "La Uefa valuta attentamente la sostenibilità finanziaria dei soci di riferimento". Eventuali eccezioni a questa regola potranno essere effettuate dall'amministrazione Uefa. Questo permetterà di avere a disposizione 12 sostituti in panchina (invece dei classici sette) per le finali in questione - dando così ai club e in particolare agli allenatori una maggiore elasticità nella gestione della squadra per la partita più importante della stagione. Per quanto riguarda la registrazione dei giocatori (le liste Champions) dopo la fase a gironi di Champions League e Europa League, un singolo club potrà inserire in rosa tre nuovi calciatori idonei senza alcuna restrizione. Tutte le partite dell'ultima giornata invece si giocheranno in contemporanea. Ogni squadra eliminata nelle qualificazioni della Champions League accederà alla fase a gironi di Europa League.

Share