Aggressione al Civico di Palermo: operatore colpito da un pugno in faccia

Share

E la reazione è stata un pugno in faccia. Secondo una prima ricostruzione dei fatti, a scatenare la rabbia dell'uomo sarebbe stato il rifiuto dell'operatore di farlo entrare in reparto fuori dall'orario delle visite. Sono state inoltre acquisite le immagini delle telecamere di video-sorveglianza.

Nuovo episodio di violenza in un ospedale siciliano. L'aggressore teneva anche per mano un bimbo.

Scoperta choc, coppia di anziani morta in auto
Sul posto, nel tardo pomeriggio di oggi, sono intervenuti i Carabinieri che stanno conducendo le indagini. I carabinieri avanzano l'ipotesi di omicidio suicidio.

"L'ennesima aggressione conferma che sono venute meno le condizioni minime di sicurezza per gli operatori della sanità in città".

Ennesima aggressione in un ospedale a Palermo. Sul posto sono intervenuti i poliziotti della Squadra Volanti, allarmati dal personale del reparto che ha assistito a quanto accaduto. Da tempo chiediamo che si prendano provvedimenti concreti a tutela di questi lavoratori, che operano in condizioni di reale rischio per l'incolumità personale. "Il Comune non può che confermare il proprio sostegno a ogni misura che sarà adottata e realizzata nei tempi più brevi possibili, perché gli ospedali siano luoghi di cura e assistenza dignitosi per i pazienti e di lavoro sereno per i medici e tutto il personale".

Share