Vola il prezzo del petrolio e aumenta il costo della benzina

Share

Il Codacons, in particolare, sente puzza di bruciato e teme "la speculazione che potrebbe configurare una forma di aggiotaggio": per questo l'associazione chiede ai Nas "di attivarsi per verificare come sia possibile che il prezzo alla pompa aumenti al solo annuncio di tensioni in Medio Oriente". Stavolta gli automobilisti chiedono l'invio dei Nas ai distributori, mentre le associazioni degli agricoltori lanciano l'Sos sull'effetto a valanga che l'aumento del prezzo dei carburanti avrà sull'85% dei prodotti. Nel dettaglio, in base all'elaborazione di Quotidiano Energia dei dati alle 8 di ieri comunicati dai gestori all'Osservaprezzi carburanti del Mise, il prezzo medio nazionale praticato in modalità self della benzina e' pari a 1,615 euro/litro, con i diversi marchi che vanno da 1,615 a 1,629 euro/litro (no-logo a 1,592).

Sale il prezzo del petrolio e la benzina vola alle stelle: il prezzo medio è salito a 1,60 euro, ai massimi dal luglio 2015. Gpl a 0,635 euro/litro (+1, pompe bianche 0,621), metano a 0,961 euro/kg (-1, pompe bianche 0,952). Nelle ultime ore, i listini di benzina e gasolio sono sensibilmente aumentati, al punto che per un litro di diesel si spende oggi il 3,3% in più rispetto al mese scorso. E preoccupati per l'estate che sta arrivando, che si profila all'insegna del "caro-pieno", sono naturalmente i consumatori, tanto che il Codacons che chiede l'intervento dei Nas per indagare sui rincari dei listini. Per quanto riguarda i movimenti specifici registrati oggi da Quotidiano Energia, ad aumentare i prezzi raccomandati di benzina e diesel sono IP, Italiana Petroli e Q8 (+1 cent su entrambi i carburanti), mentre Tamoil è salita nuovamente di 1 centesimo sul diesel. Rincari "anche per la benzina, che aumenta alla pompa del +2,8% al punto che per un pieno di carburante si spendono oggi 2,3 euro in più rispetto al mese scorso", continua il Codacons.

Trasloco per Stefano De Martino, abiterà a 300 metri da Belen
Dopo l'Isola dei Famosi , Stefano De Martino ha deciso di cambiare casa e di avvicinarsi al figlioletto Santiago avuto con Belen . Il ballerino ha preso una nuova casa a Milano a pochi passi da quella di Belen .

"Sulle quotazioni del petrolio pesa la tensione tra Iran e Stati Uniti, ma gli effetti sui listini alla pompa sono troppo veloci e danneggiano le tasche dei consumatori" denuncia il presidente del Codacons Carlo Rienzi.

Particolarmente a cuore della Coldiretti è il settore alimentare, dal momento che le stime vedono quasi 2.000 chilometri di percorso da affrontare prima che un pasto giunga in tavola.

Share