Andrea Damante al Festival di Cannes

Share

L'accessorio a cui non riescono proprio a rinunciare sul tappeto rosso?

In corsa per la Palma d'Oro l'ex "ragazzo di Fenyang" Jia Zhangke, amatissimo a Cannes, dove nel 2013 ha raccolto il premio alla migliore sceneggiatura per "Il tocco del peccato" e nel 2015 avrebbe potuto ambire al riconoscimento maggiore con uno dei suoi film più belli, "Al di là delle montagne". Questi fatti sono crudi e innegabili: le donne non sono una minoranza nel mondo, ma lo stato attuale della nostra industria dice il contrario. Insomma, Kristen Stewart sa sempre come distinguersi. Siamo scrittrici, produttrici, registe, attrici, direttrici della fotografia, agenti, editrici, distributrici, agenti di vendita e rappresentanti di tutti i lavori delle arti cinematografiche. Ci aspettiamo che le nostre istituzioni forniscano attivamente parità e trasparenza nei loro organi esecutivi e ambienti sicuri in cui lavorare, ci aspettiamo che i nostri governi si assicurino che le leggi sulla parità di retribuzione per lo stesso lavoro siano rispettate. Nonostante il sostegno del genitore che l'accompagna alle visite mediche per valutare un'eventuale operazione, Lara soffre perché i dottori non si decidono all'intervento.

Barcellona, Messi: "Neymar al Real tremendo, il Manchester City..."
E' la miglior squadra del mondo, la migliore città del mondo, i miei figli hanno tanti amici qui a Barcellona . Non ho bisogno di cambiare, lotto ogni anno per vincere tutto e non devo dimostrare nulla da altre parti.

Racconta la storia di Lara, ragazza imprigionata in un corpo maschile che sogna di diventare un'etoile della danza e cambiare sesso. Le scale della nostra industria devono essere accessibili a tutti. Kristen fa parte della giuria di questa edizione di Cannes insieme a Regisseur Ava Duvernay, il cantante belga Khadja Nin, Léa Seydoux, Denis Villeneuve, Andrey Zvyagintsev, Robert Guédiguian e l'attore taiwanese Chang Chen. Una nuova divertente commedia francese, con la stessa protagonista di "Due Sotto Il Burqa" Camélia Jordana, qui al fianco del veterano Daniel Auteuil: una divertente e intelligente riflessione sul pregiudizio e il confronto tra realtà apparentemente diverse, in uscita nelle sale italiane a Natale 2018.

Share