Pomezia, italiane sposate si prostituivano in centri massaggi

Share

I carabinieri della Compagnia di Pomezia, su mandato di arresto della Procura della Repubblica di Velletri, hanno quindi arrestato 5 persone, 4 uomini ed una donna, tutti italiani e domiciliati a Pomezia.

Gli arrestati sono quattro uomini e una donna.

All'interno di due appartamenti avevano organizzato dei centri benessere che celavano luoghi di sfruttamento della prostituzione, dove erano impiegate giovani donne, sia italiane che dell'est Europa, anche sposate che sbarcavano il lunario prostituendosi all'insaputa delle famiglie. Gli altri tre sono statiposti agli arresti domiciliari. I clienti potevano richiedere, oltre ai massaggi, che venissero eseguite dalle donne anche delle prestazioni sessuali.

Barcellona, Messi: "Neymar al Real tremendo, il Manchester City..."
E' la miglior squadra del mondo, la migliore città del mondo, i miei figli hanno tanti amici qui a Barcellona . Non ho bisogno di cambiare, lotto ogni anno per vincere tutto e non devo dimostrare nulla da altre parti.

L'attività investigativa è partita dopo la denuncia di una ragazza che aveva risposto a un'offerta di lavoro online come "segretaria".

I gestori dei centri massaggi, due uomini di 42 e 32 anni entrambi residenti a Pomezia, sono stati tradotti presso il carcere di Velletri, gli stessi si facevano consegnare dalle giovani donne il 60% di quello che veniva da loro guadagnato e organizzavano la loro attivita'.

Share