Milano: è morto, a 86 anni, Salvatore Ligresti, ex patron Fonsai

Share

È morto l'imprenditore Salvatore Ligresti. Le sue condizioni si erano aggravate negli ultimi mesi.

Secondo quanto si è appreso si spento in un ospedale milanese.

Fondatore e punto di riferimento del gruppo Fonsai, dopo le disavventure giudiziarie di cui era stato protagonista aveva lasciato tutti i ruoli operativi. Malato da tempo, era ricoverato al San Raffaele di Milano.

Debito pubblico, cresce ancora a marzo: +15,9 miliardi a 2.302,3
Il record era stato però toccato nel mese di luglio dello scorso anno, sempre oltre quota 2.300 miliardi (2.308 per la precisione).

Coinvolto nello scandalo di Tangentopoli, nel 1992 venne arrestato per le bustarelle pagate per accaparrarsi la metropolitana milanese e le Ferrovie Nord.

Aveva tre figli: Giulia Maria, Gioacchino Paolo e Jonella. Nel corso degli anni finì al centro di numerosi scandali giudiziari. La magistratura ritiene che Ligresti, ai domiciliari a causa dell'età avanzata, abbia nascosto l'ammanco di 600 milioni di euro nel bilancio della compagnia assicurativa con 253 milioni di presunti dividendi ritenuti illeciti e distribuiti tra i componenti della sua famiglia.

Le più recenti: 6 anni per falso in bilancio e manipolazione del mercato in qualità di patron della Fonsai e 5 anni per aggiotaggio per il caso Premafin.

Share