Avellino asfalta Trento nel silenzio del PaladelMauro e fa 1-1 nella serie

Share

La squadra di Pino Sacripanti ha condotto dall'inizio alla fine mettendo in grande difficoltà gli ospiti che nel quarto quarto non hanno saputo reagire all'espulsione di Gomes.

ULTIMO QUARTO. E' Gomes il mattatore di Trento nell'ultimo periodo di gioco.

Terzo quarto - Il quarto inizia con un canestro di Sutton dopo un rimbalzo offensivo ma La Sidigas tocca il +13 con i canestri di Filloy e Rich. Shields segna con i piedi dietro l'arco ma Leunen risponde con la stessa moneta ed è 51-38.

Il secondo periodo si apre con Auda che segna dal pitturato. Il ceco esce e rientra Fesenko che ricomincia subito a segnare.

Lupo ucciso e appeso, due denunce
Su un Volkswagen Trasponder, in piena notte, si erano recati presso la pensilina dell'autobus, appendendo la carcassa del lupo. Ma solo ora si è giunti all'identificazione dei responsabili di uno scempio che ha lasciato molti senza parole.

Renato Spiniello - Nell'atmosfera surreale del PalaDelMauro con le gradinate, solitamente gremite da tifosi e sciarpe biancoverdi, vuote a causa della squalifica per due turni disposta dalla Lebabasket, la Sidigas Avellino impatta sull'1-1 la serie contro la Dolomiti Energia Trentino. Rich ne approfitta e, anche considerando l'1su 3 in lunetta, porta i suoi a +20 con una tripla dall'angolo. Dopo i canestri di Fesenko e Hogue, la partita si blocca ma è sempre Avellino a condurre (28-24).

Ultimo parziale: Sacripanti rimanda in campo Fesenko che porta la squadra sul più sedici. Filloy e Zerini completano l'opera: 80 a 59 il finale. In uscita Fesenko rompe gli indugi, ma dall'altra parte Hogue è spietato sotto le plance. Trento torna a -3 quando Gutierrez segna un libero derivante da un tecnico dato a D'Ercole per flopping ma Fesenko segna ancora per il 30-25. La Sidigas, dopo aver perso in casa la prima della serie, inizia col piede pigiato sull'acceleratore e chiude il primo quarto sul 24-15. Il minuto di sospensione non ferma il parziale della squadra di casa che sale 14-7 con un bel semi gancio del neo entrato Auda. Il primo tempo si chiude con la bomba di Filloy.

Con rabbia, caricando a testa bassa: la Sidigas strapazza Trento nel silenzio del Del Mauro e fa sua Gara2 pareggiando la serie e preparandosi a tenere duro in vista della doppia, e decisiva, trasferta in Trento.

Il commento dell'assistant coach di Trento, Lele Molin: "Gara 1 è stata vinta perché negli ultimi 3 minuti abbiamo avuto una migliore gestione dei possessi: per noi ora è importante capire come ripetere quel tipo di prestazione, perché le due squadre si stanno confrontando con grande equilibrio e la serie sarà decisa dai dettagli e dalle piccole cose".

Share