Ungheria, Orban batte Soros. La fondazione del finanziere via da Budapest

Share

La fondazione del miliardario americano George Soros si ritira dall'Ungheria come reazione all'intensa campagna ostile e anti immigrati messa in campo dal governo del primo ministro ungherese, il nazionalista Viktor Orban.

Orban vince la guerra con Soros.

PAOLO BONOLIS IN OSPEDALE DA ELENA SANTARELLI / Il bellissimo gesto di Bonolis
Elena Santarelli alcuni mesi fa aveva raccontato la battaglia che il suo primogenito Giacomo sta combattendo contro un tumore. Qualche mese fa, l'amica Alessia Marcuzzi era andata a trovare l'amica nell'ospedale pediatrico Bambin Gesù di Roma.

"È diventato impossibile proteggere la sicurezza delle nostre operazioni e del nostro personale contro l'ingerenza arbitraria del Governo", ha dichiarato il presidente della OSF, Patrick Gaspard. Ma per ora la prima battaglia l'ha vinta Orban.

Open Society promette comunque di opporsi: "Continueremo a batterci contro simili leggi e per la nostra libertà di impegno umanitario con tutti i mezzi legali a disposizione contro questa legge e contro ogni provvedimento governativo contrario ai diritti umani fondamentali", si legge in una nota diramata dall'organizzazione. Le ONG che finanzia sarebbero le braccia armate con cui perseguire questo obiettivo.

Share