Debito pubblico, cresce ancora a marzo: +15,9 miliardi a 2.302,3

Share

Il vicepresidente della Commissione Ue, Valdis Dombrovskis, non fa in tempo a lanciare il suo monito dalle colonne di Politico sulla necessità italiana di ridurre il debito, che Bankialia dà una cifra al problema: 2.302,3 miliardi. Il record era stato però toccato nel mese di luglio dello scorso anno, sempre oltre quota 2.300 miliardi (2.308 per la precisione).

Bankitalia ha reso noto che a marzo il debito delle Amministrazioni pubbliche è aumentato di 15,9 miliardi rispetto al mese precedente, risultando pari a 2.302,3 miliardi.

Nuovo rialzo per il debito pubblico italiano, in una marcia che pare inarrestabile. L'incremento è dovuto al fabbisogno delle amministrazioni pubbliche (20,1 miliardi), compensato parzialmente dalla diminuzione delle disponibilità liquide del Tesoro.

Grande Fratello, Luigi Favoloso: "Amo Nina Morić più della mia stessa vita"
Almeno da parte del concorrente del GF 15 che si è lasciato andare a una confessione dolce e romantica sulla ex fidanzata. Patrizia Bonetti , intanto, ha precisato i dettagli sulla sua intesa con Luigi Favoloso .

Nel mese di riferimento, poi, le entrate tributarie contabilizzate nel bilancio statale hanno registrato un sostanziale immobilismo rispetto a febbraio e si sono attestate su quota 28,5 miliardi.

Nel primo trimestre 2018 le entrate tributarie sono state pari a 91,7 miliardi, sostanzialmente stabili rispetto allo stesso periodo del 2017. E' quanto emerge dal fascicolo "Finanza pubblica, fabbisogno e debito" della Banca d'Italia. "Al netto di alcune disomogeneità contabili - si legge in una nota -, si può stimare che le entrate tributarie siano aumentate".

Share