Cannes, attesa per Lars von Trier

Share

Oltre una decina di persone avrebbero abbandonato la sala durante la proiezione di ieri, notevolmente sconvolte da "scene di mutilazione di donne e bambini". In passato, infatti, aveva già destato scalpore con Antichrist (2011) e Nimphomaniac (2013), solo per citarne alcuni della sua celebre filmografia, ma in questo caso sembrerebbe aver superato ogni limite concesso.

A quanto pare, tali raccomandazioni sono però state sottovalutate da molti spettatori presenti alla prima proiezione, tenutasi lunedì 14 maggio, che si sono poi ritrovati a dover abbandonare la visione tra urla e lamentele varie. Eppure "BlacKkKlansman" e "The house that Jack built" sono all'opposto per filosofia: il primo è forse il film più ottimista di Spike Lee, che certo denuncia lo scandalo del razzismo ancora attuale in America, ma lo fa con un accento di speranza per il futuro; il secondo è il film più crudele e nichilista di Lars Von Trier, che mostra un'umanità che sembrerebbe guidata solo da istinti assassini. Jack è un ingegnere psicopatico con tendenze ossessivo-compulsive.

Ilva, sindacati in fermento. Sciopero in vista. Emiliano: "Lo sosterremo"
Agenpress. "In caso di sciopero Ilva, la Regione Puglia parteciperà assieme a tutti i lavoratori ed ai loro sindacati". Lo spiega il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano , in un post su Facebook.

Protagonisti del thriller e delle nuove, estreme immagini del trailer finale, Matt Dillon, Uma Thurman, Bruno Ganz, Riley Keogh, Jeremy Davies e Ed Speelers. Inizia così una partita a scacchi con la polizia, lunga dodici anni, condotta dal più astuto e spietato omicida seriale.

Share