Stuprata durante il reality, trasmissione sospesa

Share

Candide Renard, concorrente 21enne figlia del CT del Marocco Hervé Renard, ha rivelato di aver subito un presunto abuso sessuale per mano di un suo compagno d'avventura.

Questo reality show era già finito nell'occhio del ciclone nel 2013 quando un concorrente era morto a seguito di un arresto cardiaco durante una serie di prove previste dal programma che si stava svolgendo in Cambogia. Il titolo del programma deriva dall'isola thailandese che fu teatro della prima edizione, andata in onda nel 2001, ed è rimasto lo stesso nonostante per le stagioni successive siano state scelte altre isole remote.

Scrive Le Parisien che la ragazza ha denunciato di essere stata vittima di un altro concorrente, che però ha negato ogni accusa e ha fatto già sapere di volersi tutelare in sede legale.

Secondo quanto riportano i media francesi, la giovane ha rivelato di aver subito una violenza a sfondo sessuale durante le riprese della trasmissione alle isole Figi. E lo show è stato sospeso, tra le polemiche.

Simon Yates è sempre più in rosa
Ma il vantaggio più grande Yates lo scava nei confronti di Froome e Aru , che vanno incontro a una giornata difficile. Domani giorno di riposo mentre martedì decima tappa da Penne a Gualdo Tadino di 239 chilometri.

Candide Renard ha già fatto ritorno in Francia dalle isole Fiji.

Gli autori di Koh-Lanta, programma condotto da Hubert Auriol e Denis Brogniart e di proprietà della Adventure Line Productions, hanno deciso di fermare le riprese fino a tempo indeterminato.

La Renard ha raccontato di essere stata aggredita da questo concorrente.

A confermare le accuse di stupro da parte di Candide è stato proprio il padre, Hervé Renard, uno degli allenatori più vincenti nella storia del calcio africano, avendo conquistato la Coppa d'Africa con lo Zambia nel 2012 e con la Costa d'Avorio nel 2015.

Share