Vodafone compra attività di Liberty Global per 18 miliardi in Europa

Share

Vodafone ha concluso l'acquisizione degli asset di Liberty Global in Germania e in altri paesi dell'Europa dell'Est, precisamente Repubblica Ceca, Ungheria e Romania, per un affare complessivo di 18,4 miliardi di euro. Si tratta della più grossa acquisizione di Vodafone (e anche la più grossa operazione in Europa nelle tlc) dal 2000 quando, sempre in Germania, rilevò Mannesmann.

"Vodafone diventerà la principale proprietaria in Europa di rete di prossima generazione, con servizi al più alto numero di clienti di telefonia mobile e di famiglie nell'UE", ha dichiarato l'Amministratore Delegato Vittorio Colao. Rappresenta un cambiamento radicale nella transizione dell'Europa verso una società Gigabit e una combinazione di trasformazione per Vodafone che genererà un valore significativo per gli azionisti - ha aggiunto -.

Di Maio: fatti tempi regolamentari e rigori, ora si voti
Non cambia però il suo veto nei confronti di Silvio Berlusconi: "lo schema rimane a due, noi e la Lega ". Lo dice Luigi Di Maio , capo politico del M5S, al termine delle consultazioni con il Capo dello Stato.

Vodafone con questo accordo fa rientrare nel suo perimetro Unitymedia, la parte tedesca di Liberty Global, che potrebbe produrre efficaci sinergie con Kabel Deutchland, acquistata da Vodane nel 2013, e che permetterebbe di creare il primo operatore convergente fisso - mobile in Germania. "Questa transazione creerà il primo vero campione paneuropeo di competizione nella convergenza". Con un'operazione da 18,4mld di euro, Vodafone diventa così il maggior proprietario di reti di nuova generazione (Ngn) in Europa, contando 54mln di abitazioni già collegate via cavo e via fibra e 110mln di case e uffici raggiunti tramite Ngn.

Share