Champions, Uefa apre un'indagine su Buffon

Share

La Uefa apre due procedimenti disciplinari per Buffon. In particolare il secondo si riferisce alle frasi pronunciate da Buffon nel dopo-gara ai microfoni di Premium Sport, quando il portiere si scagliò contro il direttore di gara accusandolo di non avere sensibilità e consigliandogli di assistere alla partite dalla tribuna in compagnia della moglie "mangiando patatine e bevendo i fruttini".

Il capitano della Juventus era stato espulso per proteste in Real Madrid-Juventus di Champions. Perché la Commissione Disciplinare della Uefa si riunirà il prossimo 31 maggio e quel giorno verrà decisa la sanzione, che comunque vada non inciderà su Buffon, che la settimana prossima lascerà la Juventus e dirà ufficialmente addio al calcio giocato, anche se l'ultima partita potrebbe disputarla contro l'Olanda, allo Stadium lunedì 4 giugno nell'ultima amichevole stagionale. "Oliver ha un bidone della spazzatura al posto del cuore", aggiunse Gigi. Il primo relativo al cartellino rosso, che l'arbitro inglese Michael Oliver gli ha sventolato per proteste.

#JuventusMilan, Pjanic: "Ci abbiamo messo qualcosa in più rispetto al Milan"
Poi ci sono delle scelte da fare ed evidentemente l'allenatore pensava che fosse quella migliore: c'è un boss e lui decide. Miralem Pjanic ha poi spezzato una lancia per la conferma di mister Allegri: "Non lo so se resta, chiedetelo a lui".

Non so se lo ha fatto per un suo vezzo e per mancanza di personalità, ma un essere umano non può decretare l'uscita di una squadra.

Share