Polizze vita, la Cassazione ribadisce la necessità del capitale garantito

Share

Le unit linked, invece, orientano gli investimenti legandosi (linked, appunto) a fondi di investimento che possono raggiungere rendimenti più elevati ma senza garantire un rendimento minimo né la restituzione del capitale iniziale, neanche in caso di morte del contraente. Oggi la replica dell'associazione di categoria. Nella sostanza le Unit Linked (ma anche le Index) sono strumenti finanziari basati non tanto sulla "previsione" di vita dell'assicurato quanto sugli indici di obbligazioni o azioni della compagnia stessa o della banca proponente. Lo avevamo denunciato nel numero del Salvagente di marzo (acquista qui) nell'inchiesta curata da Daniela Molina sul mondo opaco di questi prodotti e ora una sentenza della Corte di Cassazione - seppur riferita a un caso particolare - sancisce che "il re è nudo": "Il Ramo III dei prodotti assicurativi - composto fondamentalmente da Unit Linked - non ha le caratteristiche di una polizza vita".

Ciò implica importanti differenze dal punto di vista delle comunicazioni, visto che l'intermediario è sempre obbligato a fornire (tramite la fiduciaria) informazioni adeguate sulle operazioni, che ne chiariscano modalità, implicazioni e rischi; in mancanza di un'adeguata informativa al cliente si procede alla risoluzione del contratto con l'assicurazione, la restituzione del capitale e il risarcimento danni.

Germania, Neuer: "Non posso andare al Mondiale senza aver giocato". Boateng…
Basta dare un'occhiata alla scheda di rendimento nella stagione attuale per comprendere quanto le perplessità siano fondate.

Bisognerà valutare come si assesterà il mercato dopo questa sentenza della Corte di Cassazione sulle polizze "unit linked".

Non si rilevano nella pronuncia della Suprema Corte conclusioni che mettano in dubbio la connotazione di prodotto assicurativo con riferimento alle polizze con contenuto finanziario, che peraltro già allora risultavano soggette a precisi obblighi di trasparenza e regole di condotta. Tutto questo finora. "Le conseguenze della sentenza andranno valutate nel dettaglio (l'Ania si è riservata di analizzarne le conseguenze), ma certamente nel breve l'attività commerciale subirà un rallentamento", ha spiegato Giuseppe Mapelli, analista Equita del settore assicurativo, a Repubblica. Le polizze sulla vita sono contraddistinte da garanzie di tipo finanziario e demografico, cioè legate alla vita dell'assicurato quindi nessun dubbio può essere espresso proprio sulla natura assicurativa di questo tipo di prodotti.

Share