Istat: in aumento la povertà assoluta

Share

Sono i dati comunicati da Giorgio Alleva, presidente dell'Istat, nell'audizione di Def. La situazione è peggiore al Sud.

Nel 2017 le persone in poverta' assoluta sono circa 5 milioni, distribuiti in 1,1 milioni di famiglie.

Il dato allarmante è che la povertà è molto aumentata dagli anni scorsi: nel 2016 interessava il 7,9% della popolazione e nel 2008 solo il 3,9%. Secondo Alleva, la ripresa dell'inflazione nel 2017 può "giustificare" la metà dell'incremento della povertà assoluta. Dal punto di vista territoriale, i dati provvisori mostrano aumenti nel Mezzogiorno e nel Nord, e una diminuzione al Centro. L'incidenza di queste famiglie e' decisamente piu' bassa al Nord (circa 2 ogni 100, rispetto a 7 su 100 nel Mezzogiorno).

Troppi cittadini in condizioni di preoccupante bisogno, fra i quali si annovera un numero enorme di cittadini che cercano un lavoro ma che non hanno alcun reddito da lavoro e proprio per questo sono necessarie misure urgenti, per contrastare la crescente povertà - così ha dichiarato il segretario nazionale del Partito Pensionati, Carlo Fatuzzo - Il lavoro è il vero problema del nostro Paese, insieme alle tante, troppe emergenze che affliggono l'Italia.

Mattarella: io arbitro ma siate corretti. Verso incarico domani
Dopo la mia salita al Colle ho giurato come di consueto alla Camera mi sono paragonato a un arbitro imparziale , e ho ricevuto un applauso.

IVA - Alleva avverte poi che dalla mancata sterilizzazione dell'Iva il prossimo anno "avremmo problemi" che si rifletterebbero con un "minore tasso di crescita dello 0,1%".

L'incidenza della povertà assoluta e della diseguaglianza sociale in Italia sta aumentando e il presidente dell'Istat, Giorgio Alleva, nel corso dell'audizione sul Def nelle commissioni speciali di Camera e Senato lancia l'allarme: "Per il 2017, il quadro fornito dagli indicatori di benessere mostra diffusi miglioramenti, associati tuttavia all'aggravamento di alcune criticità soprattutto sul fronte della disuguaglianza e della povertà assoluta".

Le esportazioni, secondo la simulazione, registrerebbero un rallentamento di 1,1 punti, le importazioni di 0,3 punti.

Share